Poliziotti protestano: «Siamo stanchi di fare le balie agli steward»

516

Poliziotti protestano: «Siamo stanchi di fare le balie agli steward» PESCARA – Dopo la contestazione dei tifosi del Pescara avvenuta ieri al 91′ della gara con l’Atalanta, il sindacato di Polizia del Coisp (Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia), ha criticato il comportamento degli steward, sottolineando il rischio concreto che d’ora in avanti gli agenti di Ps saranno costretti a fare da balia agli stessi steward in servizio allo stadio Adriatico di Pescara. «Il rischio è che gli steward dovranno essere assistiti da poliziotti e questo, perchè gli steward hanno paura di dover far fronte alla tifoseria biancazzurra, in questo frangente in cui il Pescara sta attraversando una fase critica e i rapporti società-squadra tifoseria risultano alquanto tesi. Comprendiamo tutte le preoccupazioni della Società Pescara Calcio – spiegano ancora dal Coisp – ma teniamo a precisare che la Polizia di Stato non è al servizio della stessa. Da quando nel 2007, per legge, furono istituiti gli steward, la Polizia era stata letteralmente messa alla porta, ed ora, invece, si pretende la presenza all’interno, per fare praticamente da balia agli steward. «Ieri, dopo la partita, a causa di un’organizzazione insufficiente da parte degli steward, è dovuta intervenire la Polizia per evitare il contatto tra tifoseria e dirigenti- calciatori. E qui scatta la nostra indignazione. Perchè non funziona così», continua il Coisp «La Polizia non è un tampone alle inefficienze e all’inettitudine della società di calcio. Per questo il Coosp si chiede se gli steward sono stati tutti adeguatamente formati. Impiegare poliziotti sugli spalti a custodia di una decina di steward non serve proprio a nulla. Anzi, significa mettere a repentaglio l’incolumità di quel personale di Polizia che, senza mezzi di difesa, sembra essere stato gratuitamente dato in pasto alla tifoseria», chiude la nota. Lunedì 29 Ottobre 2012

http://www.ilmessaggero.it/abruzzo/agenti_stadio_steward_protestano/notizie/228410.shtml

 

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here