I poliziotti alle prese con la crisi. Le incognite del doppio lavoro. Il Convegno COISP

517

I poliziotti alle prese con la crisi. Le incognite del doppio lavoro. Il convegno Coisp – PIEMONTE.  Lunedì, 29 ottobre 2012 – La crisi morde. E i tagli imposti dal bilancio hanno riguardato anche i dipendenti statali, colpiti con il blocco delle retribuzioni. Nel comparto della sicurezza queste difficoltà si fanno sentire due volte perché, accanto allo stop degli stipendi, le forze dell’ordine hanno a che fare ogni giorno con i tagli ai fondi e agli strumenti necessari per esercitare il loro lavoro. Eppure a loro lo Stato affida la sicurezza dei cittadini in senso lato, e sul piano amministrativo, ad esempio, un ruolo chiave nell’immigrazione. Che i poliziotti siano anche padri o madri di famiglia, alle prese con l’ingrato compito di far quadrare i conti a fine mese, ce lo si scorda spesso. E non è demagogia. Gli stipendi dei nostri poliziotti sono tra i più bassi d’Europa. Una situazione che costringe molti di loro (c’è chi stima addirittura 30-40 mila su 100 mila in servizio) ad intraprendere la strada, irta di difficoltà, del doppio lavoro. A questo tema, la Second Life dei poliziotti, il Coisp, il sindacato indipendente degli appartenenti alla Polizia di Stato, ha dedicato un convegno a Torino: un’iniziativa per far luce sulle concrete possibilità, per i poliziotti, di affiancare alla loro occupazione principale, a forte rilevanza sociale, altre attività lecite ed autorizzate, che non confliggano con le norme, i regolamenti e la deontologia della Polizia di Stato. A far chiarezza su queste tematiche Massimiliano Acerra, responsabile dell’ufficio studi del Coisp, autore di volumi Prestazioni Occasionali e Doppio Lavoro e fondatore del sito web: www.doppiolavoro.com . E’ in questa agorà virtuale che i dipendenti pubblici possono interagire liberamente su questa tematica, una materia troppo trascurata eppure, vista la presente congiuntura, quanto mai attuale. E non esente da rischi.  Accanto all’esperto, sul tavolo dei relatori, moderati da Ezio Ercole, Vice Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte (è nutrita la schiera di poliziotti giornalisti pubblicisti, ndr), la leadership del Coisp nelle persone di Franco Maccari, segretario generale nazionale, e di Beppe Campisi, segretario generale del Coisp torinese. (F.V.)

http://affaritaliani.libero.it/piemonte/i-poliziotti-alle-prese-con-la-crisi-le-incognite-del-doppiolavoro-il-convegno-coisp291012.html

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here