GUERRIGLIA A NAPOLI. SCIOLTO CORTEO ANTI-FORNERO: SCONTRI E FERITI (AGI)

444

LAVORO: VERTICE ITALO-TEDESCO, TENSIONI A NAPOLI SCIOLTO CORTEO (AGI) – Napoli, 12 nov. – Si e' sciolto il corteo di manifestanti che questa mattina poco dopo le 13 ha raggiunto percorrendo viale Augusto piazzale Tecchio, tentando di forzare l'imponente blocco predisposto dalle forze dell'ordine per impedire l'accesso alla mostra d'Oltremare, dove e' in corso il vertice italo-tedesco tra il ministro del Lavoro Elsa Fornero e il ministro tedesco Ursula Van Der Leyer. La polizia ha caricato i manifestanti, circa tremila tra studenti anche giovanissimi e disoccupati di tutte le sigle. Sono stati lanciati fumogeni, bombe carta, sampietrini, bottiglie di vetro e altri oggetti ai quali polizia e carabinieri in assetto antisommossa hanno risposto con i lacrimogeni. Il corteo e' stato disperso. Un centinaio di studenti, soprattutto ragazze degli istituti superiori, si e' rifugiato nell'atrio della facolta' di Ingegneria dell'Universita' Federico II di Napoli. C'e' stato un tentativo di riorganizzare il corteo, ma gli stessi manifestanti si sono allontanati dalla zona di Fuorigrotta. Scontri tra forze dell'ordine e partecipanti ad un corteo anti Fornero: ci sono contusi su entrambi i fronti. Oltre ad un carabiniere ferito ad un piede da un petardo ed alcuni poliziotti, tra i manifestanti, secondo quanto gli stessi sostengono, ci sarebbero diversi contusi. Tra questi ci sarebbe anche un ferito in maniera seria, a causa di un petardo sparato, forse, a misura d'uomo. Al momento ci sarebbero anche due fermati, intervento avvenuto in Piazzale Tecchio, zona presidiata, a pochi passi dalla Mostra D'oltremare, dove si sono registrati appunto gli scontri tra forze dell'ordine e manifestanti, provenienti da viale Augusto, quasi un migliaio di persone: studenti, centri sociali, collettivi universitari, disoccupati e Bros. I partecipanti sono stati dispersi, tra non poche difficolta', con cariche da parte di polizia e carabinieri nelle strade di Fuorigrotta. Durante gli scontri sono state esplose numerose bombe-carta e lanciati fumogeni. Sono state distrutte anche alcune auto parcheggiate in zona e danneggiate diverse vetrine di esercizi commerciali. (AGI) Av1/Cog/Bru 121642 NOV 2012 NNNN

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here