COISP / SICUREZZA: CANCELLIERI, SPENDING REVIEW NON FERMA NOSTRO IMPEGNO (AGI)

415

SICUREZZA: CANCELLIERI, SPENDING REVIEW NON FERMA NOSTRO IMPEGNO (AGI) – Roma, 12 dic. – Le forse dell'ordine "sono sempre piu' impegnate nell'azione di contrasto" delle azioni della criminalita' comune, "anche mediante l'azione di monitoraggio del contesto criminale locale e soprattutto attraverso l'intensificazione dei servizi di prevenzione generale combinata con piani di controllo del territorio costantemente rimodulati in sede di riunioni tecniche interforze". E questo anche in un momento di forte revisione della spesa pubblica. Lo ha detto il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri rispondendo a una interrogazione della Lega Nord durante il question time alla Camera relativa all'incremento di furti in abiatzioni ed aziende nel nord del Paese. Cancellieri ha sottolineato che "l'attenzione verso la funzionalita' e l'operativita' delle forze di polizia ha da sempre rappresentato per il dicastero dell'Interno un costante punto di riferimento, pur in un momento di revisione della spesa pubblica. Il governo persegue l'obiettivo di non abbassare il livello di funzionalita' del sistema di sicurezza, in una fase dove la crisi economica che attanaglia strati significativi della popolazione puo' costituire l'innesto per la commissione di illeciti". Il titolare dell'Interno ha riconosciuto che nel primo semestre dell'anno "si e' effettivamente registrato un incremento dei furti in abitazione rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente, confermando il trend di crescita registrato negli ultimi anni". Cancellieri si e' detta "consapevole della rilevanza del fenomeno anche per l'allarme sociale che ne deriva", evidenziando quindi che a supporto delle forze territoriali vengono impiegati reparti speciali di polizia e carabinieri "per assicurare una maggiore presenza degli operatori, specie nelle ore notturne". Quanto al ricorso alle forze armate nel controllo del territorio, "ricordo che il decreto legge 95 del luglio scorso ha previsto una proroga dell'impiego di 4250 militari anche per il prossimo anno. Il relativo piano di impiego che eventualmente rimodulato sulla base della valutazione del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica, consentira' di recuperare significative aliquote delle forze dell'ordine per il potenziamento dei disposiitivi di vigilanza a tutela della sicurezza". (AGI) Vic 121628 DIC 12 NNNN

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here