COISP, personale Questura Campobasso aggregato presso C.P.A. di Pian del Lago. Mancato riconoscimento lavoro straordinario

519

Prot. 20/13 S.N.

Roma, 5 gennaio 2013

MINISTERO DELL'INTERNO

UFFICIO AMMINISTRAZIONE GENERALE

DIPARTIMENTO DELLA P.S.

UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

00184 ROMA

OGGETTO: Personale della Questura di Campobasso aggregato presso il C.P.A. di Pian del Lago – Mancato riconoscimento del lavoro straordinario espletato.

In ottemperanza a circolare ministeriale un Ispettore Capo della Questura di Campobasso è stato comandato a svolgere servizio di ordine pubblico fuori sede dal giorno 1 al 31 agosto 2012, presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Caltanissetta.

Durante tale periodo il citato collega è stato costretto ad espletare innumerevoli ore di lavoro straordinario. Per iniziare il servizio in orario presso il centro di prima accoglienza di Pian del Lago lo stesso era costretto a raggiungere a piedi la menzionata Questura, partendo dal proprio albergo posto a circa 1500 metri; presso detta Questura doveva poi prelevare un’auto di servizio e quindi recarsi con questa presso il centro di prima accoglienza ubicato a circa 7 chilometri.

Anche non volendo considerare il percorso dall’albergo alla Questura, l’Ispettore in argomento era costretto ad effettuare almeno 35/40 minuti di lavoro aggiuntivo a quello ordinariamente svolto presso il C.P.A. per prelevare l’auto e raggiungere la sede del citato Centro ed altrettanti al termine del turno.

Ebbene, tale attività non gli è stata riconosciuta come lavoro straordinario dalla Questura di Caltanissetta.

Ciò premesso, si prega codesto Ufficio di voler intervenire al fine di riconoscere all’Ispettore Capo in argomento le 60 ore di lavoro straordinario non conteggiate.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here