COISP, infezione da Bacillus anthracis. Rischio per gli Operatori, mancanza di indicazioni..

525

Prot. 19/13 S.N.

Roma, 5 gennaio 2013

MINISTERO DELL'INTERNO

UFFICIO AMMINISTRAZIONE GENERALE

DIPARTIMENTO DELLA P.S.

UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

00184 ROMA

OGGETTO: Infezione da Bacillus anthracis – Rischio per gli Operatori della Polizia di Stato e mancanza di indicazioni sugli accorgimenti da adottare.

Con nota del 27 dicembre scorso, recante prot. Nr. 225/UAG/2012-91675-I, la Direzione Centrale Anticrimine, facendo seguito a precedente del 21 agosto 2012, ha allertato i Dirigenti degli Uffici centrali e periferici dell’Amministrazione in merito ad alcuni casi di infezione da Bacillus anthracis tra consumatori di eroina nell’area nord-europea, sottolineando che gli stessi si sono rilevati letali in due casi e non escludendo che partite di narcotico contaminate possano raggiungere il territorio nazionale, ove comunque al momento non si rilevano episodi infettivi.

La predetta Direzione ha quindi rinnovato “la necessità di sensibilizzare gli operatori impegnati nell'attività di contrasto nonchè di analisi ai campioni di eroina sottoposti a sequestro, affinchè pongano in essere ogni misura idonea alla tutela della propria incolumità nel manipolare la predetta sostanza stupefacente”.

Ciò stante, nel denunciare il fatto che in molti Uffici d’Italia le informazioni di cui sopra non sono state portate a conoscenza del personale, a conferma della strafottenza di molti Dirigenti nei riguardi della salute ed incolumità dei colleghi che operano su strada, si richiede a codesto Ufficio di voler intervenire presso i competenti Settori del Dipartimento affinchè venga emanato, con urgenza, un protocollo sanitario di massima al quale devono adeguarsi gli Operatori di Polizia nel manipolare la sostanza stupefacente in questione.

Non è difatti accettabile che al personale della Polizia di Stato venga detto, in maniera semplicistica, di adottare “ogni misura idonea” quando tali “idonee misure”, per legge, devono essere circostanziate dal datore di lavoro che, eventualmente, deve anche fornire i mezzi per porle in essere.

In attesa di cortese immediato riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here