Sicurezza stradale, Pianese (COISP): modifiche codice per cittadini e non per far fare ‘cassa’ – Comunicato stampa e Agenzie

278
Polizia Stradale
Polizia Stradale

Sicurezza stradale, Pianese (COISP): modifiche codice per cittadini e non per far fare ‘cassa’

Roma, 26 Settembre 2020
“Ora più che mai è necessario che il Parlamento si metta in moto e ascolti le richieste delle donne e degli uomini della Polizia Stradale, i maggiori esperti in ambito di sicurezza sulle strade, circa le modifiche del Codice della strada. E’ impensabile, infatti, ostinarsi a non voler ascoltare i suggerimenti di chi, con professionalità e competenza, da sempre si occupa di sicurezza stradale. Le criticità e i problemi sottolineati dal comparto sicurezza in materia di Codice della strada sono molteplici e il Dipartimento di P.S. in più occasioni, ha dimostrato di avere la competenza necessaria per sedersi al tavolo con il governo e contribuire a migliorare i tanti problemi legati al settore, tra cui quello della circolazione, della riduzione del numero di incidenti e quello delle migliaia di feriti e di vittime che ogni anno si registrano in tutto il Paese. Perché il governo non ascolta i suggerimenti di chi ogni giorno è in prima linea nel fronteggiare queste emergenze? Sembra quasi si preferisca operare le modifiche al Codice in funzione di far fare ‘cassa’ agli enti locali e badare poco, o comunque in maniera risibile, alla reale sicurezza dei cittadini”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.

AGENZIE STAMPA

CODICE STRADA:COISP, MODIFICHE PER CITTADINI NON PER ‘CASSA’
(ANSA) – ROMA, 26 SET – “il governo non ascolta i suggerimenti di chi ogni giorno e’ in prima linea nel fronteggiare queste emergenze. Sembra quasi si preferisca operare le modifiche al Codice della strada in funzione di far fare ‘cassa’ agli enti locali e badare poco, o comunque in maniera risibile, alla reale sicurezza dei cittadini”. Lo afferma il segretario del Coisp Domenico Pianese sottolineando la necessita’ che “il Parlamento ascolti le richieste delle donne e degli uomini della Polizia Stradale, i maggiori esperti in ambito di sicurezza sulle strade”.
E’ “impensabile – prosegue Pianese – ostinarsi a non voler ascoltare i suggerimenti di chi, con professionalita’ e competenza, da sempre si occupa di sicurezza stradale. Le criticita’ e i problemi sottolineati dal comparto sicurezza in materia di Codice della strada sono molteplici e il Dipartimento della Pubblica sicurezza in piu’ occasioni ha dimostrato di avere la competenza necessaria per sedersi al tavolo con il governo e contribuire a migliorare i tanti problemi legati al settore, tra cui quello della circolazione, della riduzione del numero di incidenti e quello delle migliaia di feriti e di vittime che ogni anno si registrano in tutto il Paese”. (ANSA).

SICUREZZA STRADALE: PIANESE (COISP), ‘MODIFICHE CODICE PER CITTADINI E NON PER FARE CASSA’ =
Roma, 26 set. – (Adnkronos) – ”Ora più che mai è necessario che il Parlamento si metta in moto e ascolti le richieste delle donne e degli uomini della Polizia Stradale, i maggiori esperti in ambito di sicurezza sulle strade, sulle modifiche del Codice della strada. Il Dipartimento di P.S. in più occasioni ha dimostrato di avere la competenza necessaria per sedersi al tavolo con il governo e contribuire a migliorare i tanti problemi legati al settore, tra cui quello della circolazione, della riduzione del numero di incidenti e quello delle migliaia di feriti e di vittime che ogni anno si registrano in tutto il Paese”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Perché -aggiunge- il governo non ascolta i suggerimenti di chi ogni giorno è in prima linea nel fronteggiare queste emergenze? Sembra quasi si preferisca operare le modifiche al Codice in funzione di far fare ‘cassa’ agli enti locali e badare poco, o comunque in maniera risibile, alla reale sicurezza dei cittadini”. (Stg/Adnkronos)

Sicurezza stradale: Pianese (Coisp), modifiche Codice non siano per fare ‘cassa’
Roma, 26 set – (Nova) – Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, osserva che “ora piu’ che mai e’ necessario che il Parlamento si metta in moto e ascolti le richieste delle donne e degli uomini della Polizia stradale, i maggiori esperti in ambito di sicurezza sulle strade, circa le modifiche del Codice della strada. E’ impensabile, infatti – spiega in una nota – ostinarsi a non voler ascoltare i suggerimenti di chi, con professionalita’ e competenza, da sempre si occupa di sicurezza stradale. Le criticita’ e i problemi sottolineati dal comparto sicurezza in materia di Codice della strada sono molteplici e il dipartimento di Ps in piu’ occasioni, ha dimostrato di avere la competenza necessaria per sedersi al tavolo con il governo e contribuire a migliorare i tanti problemi legati al settore, tra cui quello della circolazione, della riduzione del numero di incidenti e quello delle migliaia di feriti e di vittime che ogni anno si registrano in tutto il Paese. Perche’ il governo non ascolta i suggerimenti di chi ogni giorno e’ in prima linea nel fronteggiare queste emergenze? Sembra quasi – conclude Pianese – si preferisca operare le modifiche al Codice in funzione di far fare ‘cassa’ agli enti locali e badare poco, o comunque in maniera risibile, alla reale sicurezza dei cittadini”. (Com)

SICUREZZA STRADALE, PIANESE (COISP): MODIFICHE CODICE PER CITTADINI E NON PER FAR FARE ‘CASSA’
(AGENPARL) – sab 26 settembre 2020 Sicurezza stradale, Pianese (Coisp): modifiche Codice per cittadini e non per far fare ‘cassa’
“Ora più che mai è necessario che il Parlamento si metta in moto e ascolti le richieste delle donne e degli uomini della Polizia Stradale, i maggiori esperti in ambito di sicurezza sulle strade, circa le modifiche del Codice della strada. E’ impensabile, infatti, ostinarsi a non voler ascoltare i suggerimenti di chi, con professionalità e competenza, da sempre si occupa di sicurezza stradale. Le criticità e i problemi sottolineati dal comparto sicurezza in materia di Codice della strada sono molteplici e il Dipartimento di P.S. in più occasioni, ha dimostrato di avere la competenza necessaria per sedersi al tavolo con il governo e contribuire a migliorare i tanti problemi legati al settore, tra cui quello della circolazione, della riduzione del numero di incidenti e quello delle migliaia di feriti e di vittime che ogni anno si registrano in tutto il Paese. Perché il governo non ascolta i suggerimenti di chi ogni giorno è in prima linea nel fronteggiare queste emergenze? Sembra quasi si preferisca operare le modifiche al Codice in funzione di far fare ‘cassa’ agli enti locali e badare poco, o comunque in maniera risibile, alla reale sicurezza dei cittadini”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.

Roma, 26 Settembre 2020

SCARICA QUESTA RASSEGNA IN PDF