Segreteria Provinciale COISP di Crotone, obbligo per l’Amministrazione di garantire un locale da adibire a sede sindacale. ULTERIORE SEGUITO

459

Roma, 13 giugno 2022

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Segreteria Provinciale COISP di Crotone – Obbligo per l’Amministrazione di
garantire un locale da adibire a sede sindacale. ULTERIORE SEGUITO

Gent.mo Direttore,
l’11 novembre 2020 questa Segreteria Nazionale chiese un Suo intervento volto a sollecitare l’allora Questore di Crotone Massimo Gambino a individuare un locale da adibire a sede sindacale della Segreteria Provinciale COISP di quella provincia, come previsto dall’art. 92, co. 2, della Legge 121/1981,
…… locale che detto Questore aveva inteso negare a causa di una dichiarata “precaria situazione logistica della Questura di Crotone” quando invero l’asserita indisponibilità di locali da assegnare al COISP di Crotone era da addebitare ad una radicata inadeguata organizzazione degli ambienti di lavoro di citata Questura.
Con ulteriore lettera del 5 maggio 2021 la S.V. veniva sollecitata a garantire l’obbligo dell’Amministrazione di assegnare un locale alla nostra Segreteria di Crotone, invitando il predetto Questore ad attuare una disposizione corretta degli ambienti nella disponibilità della Questura che di certo avrebbe consentito di liberare molti più locali di quello chiesto dal COISP e avrebbe garantito al Sindacato ciò che la normativa vigente statuisce a favore della sua attività a tutela di diritti dei Poliziotti e salvaguardia dell’efficienza della stessa Amministrazione.
Peraltro, la ridetta Questura era riuscita ad acquisire uno stabile poco distante, di proprietà del Ministero dell’Interno, e quindi a liberare numerose stanze al primo piano e tre stanzoni al piano terra.
Incalzato dalla nostra Segreteria Provinciale il Questore Gambino assicurò che non appena fosse stata dichiarata l’agibilità dei Vigili del Fuoco per taluni ambienti della Questura, avrebbe consegnato al COISP un locale idoneo da adibire a sede sindacale.
Ebbene, l’agibilità di cui sopra veniva concessa ma nel frattempo, lo scorso mese di ottobre, si era insediato l’attuale Questore Marco Giambra il quale ha negato al COISP il richiesto locale e lo sta facendo senza alcuna motivazione tanto da far supporre una preconcetta avversione verso questa O.S. che anche a Crotone sta facendo molto bene la sua attività acquisendo sempre maggiore consenso tra i colleghi.
Difatti, una volta dichiarata la predetta agibilità, la nostra Segreteria di Crotone si è recata dal Questore Giambra a ricordare gli impegni presi dal suo predecessore (testimone di tutta la vicenda il Vice Questore Vicario) ma da allora il predetto Questore ha preso tempo, per mesi, affermando che avrebbe dovuto fare dei sopralluoghi, che non aveva ancora deciso l’uso dei nuovi uffici, etc. etc..
Quindi, all’inizio dello scorso mese di maggio il COISP di Crotone è ancora tornato dal Questore il quale ha affermato che vi era una stanza libera ma che la stessa non sarebbe stata concessa a questo Sindacato.
Ora, Preg.mo Signor Direttore, a noi non interessa affatto comprendere cosa o chi spinge il Questore di Crotone Marco Giambra a porre in essere una condotta così palesemente di conflitto verso questa O.S.. Interessa invero che una norma, il ridetto art. 92 comma 2, venga rispettata dal predetto.
Il locale da assegnare al COISP di Crotone come sede sindacale c’è ed il Questore non può negarlo.
La S.V. è pregata di intervenire con cortese urgenza.

In attesa di riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF