Recovery: Pianese (COISP), ‘Errore macroscopico non investire su Sicurezza’ – Il COISP su Agenzie e portali di informazione

766


Recovery: Pianese (COISP), ‘Errore macroscopico non investire su Sicurezza’ =

Roma, 16 gen. (Adnkronos) – “Sei missioni, sedici componenti e
quarantasette linee di intervento: sono i numeri del piano Nazionale di ripresa e resilienza. E in tutto questo non ha trovato spazio nemmeno l’ombra di una strategia di rilancio del sistema sicurezza del Paese”. Lo scrive Domenico Pianese, segretario generale Coisp, sindacato indipendente di Polizia.
“Un errore macroscopico, è evidente – prosegue – figlio di una grave miopia: senza investimenti sulla sicurezza non ci può essere rilancio economico, industriale e infrastrutturale ed è impossibile anche solo immaginare di colmare i divari territoriali e di liberare il potenziale inespresso di sviluppo del Mezzogiorno. Il motivo è evidente: la criminalità organizzata si sta già preparando a mettere le mani sui soldi del Recovery Fund”.
“Il sistema Sicurezza del paese – conclude Pianese -deve essere organizzato in modo da poter far fronte a qualsiasi crisi, anche sanitaria, senza rincorrere i fatti ma anticipandoli. Invece, nel mezzo di una pandemia, ci siamo trovati a fare i conti con la drammatica carenza di risorse umane e di supporti tecnico-logistici”. (Sig/Adnkronos)



Covid, Pianese (Coisp), errore non investire sulla sicurezza Senza questa non può esserci rilancio economico

Roma, 16 gen. (askanews) – “Sei missioni, sedici componenti e quarantasette linee di intervento: sono i numeri del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. E in tutto questo non ha trovato spazio nemmeno l’ombra di una strategia di rilancio del Sistema Sicurezza del Paese”. Lo scrive su Ofcs.report Domenico Pianese, segretario generale Coisp, Sindacato indipendente di Polizia.
“Un errore macroscopico, è evidente, figlio di una grave miopia: senza investimenti sulla Sicurezza non ci può essere rilancio economico, industriale e infrastrutturale ed è impossibile anche solo immaginare di colmare i divari territoriali e di liberare il potenziale inespresso di sviluppo del Mezzogiorno. Il motivo è evidente: la criminalità organizzata
si sta già preparando a mettere le mani sui soldi del Recovery Fund. Il sistema Sicurezza del Paese deve essere organizzato in modo da poter far fronte a qualsiasi crisi, anche sanitaria, senza rincorrere i fatti ma anticipandoli. Invece, nel mezzo di una pandemia, ci siamo trovati a fare i conti con la drammatica carenza di risorse umane e di supporti tecnico-logistici”. Gci 20210116T131603Z



RECOVERY: PIANESE (COISP) “ERRORE NON INVESTIRE SU SICUREZZA”

ROMA (ITALPRESS) – “Sei missioni, sedici componenti e quarantasette linee di intervento: sono i numeri del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. E in tutto questo non ha trovato spazio nemmeno l’ombra di una strategia di rilancio del Sistema Sicurezza del Paese”. Lo scrive su Ofcs.report Domenico Pianese, segretario generale Coisp, Sindacato indipendente di Polizia. “Un errore macroscopico, e’ evidente, figlio di una grave miopia – aggiunge Pianese – senza investimenti sulla Sicurezza non ci puo’ essere rilancio economico, industriale e infrastrutturale ed e’ impossibile anche solo immaginare di colmare i divari territoriali e di liberare il potenziale inespresso di sviluppo del Mezzogiorno. Il motivo e’ evidente: la criminalita’ organizzata si sta gia’ preparando a mettere le mani sui soldi del Recovery Fund. Il sistema Sicurezza del Paese deve essere organizzato in modo da poter far fronte a qualsiasi crisi, anche sanitaria, senza rincorrere i fatti ma anticipandoli. Invece, nel mezzo di una pandemia, ci siamo trovati a fare i conti con la drammatica carenza di risorse umane e di supporti tecnico-logistici”. (ITALPRESS).

SCARICA LA RASSEGNA COMPLETA