++ Questura Torino, caschi polizia tolti per fine esigenze ++ Non per condivisione protesta forconi, come ipotizzato da alcuni (ANSA)

477

++ Questura Torino, caschi polizia tolti per fine esigenze ++ Non per condivisione protesta forconi, come ipotizzato da alcuni  (ANSA) – TORINO, 9 DIC – I poliziotti impegnati oggi a Torino nei servizi di ordine pubblico si sono tolti il casco perche' "erano venute meno le esigenze operative che ne avevano imposto l'utilizzo".  Lo precisa una nota della Questura di Torino, escludendo che il gesto – come ipotizzato da alcuni – fosse riconducibile a forme di condivisione della protesta. Nessun segno di solidarieta' da parte dei poliziotti, dunque, nei confronti dei manifestanti.  L'episodio intorno alle 10.30, al termine di un intervento di disimpegno per contenere l'azione di una cinquantina di persone che, armate di pietre, hanno tentato invano di fare irruzione nella sede dell'Agenzia delle Entrate, in corso Bolzano a Torino. Una volta respinta la protesta, i poliziotti in servizio si sono tolti il casco su disposizione del funzionario responsabile "essendo venute meno le esigenze operative che ne avevano imposto l'utilizzo".  Ne e' seguito un lungo applauso da parte dei cittadini presenti. "Siete come noi", ha urlato qualcuno di loro ai poliziotti.  La circostanza e' stata interpretata da alcuni – tra cui Beppe Grillo, che ne ha scritto sul suo blog – come la volonta' dei poliziotti di condividere le ragioni della protesta. Niente di tutto questo per la Questura di Torino, che parla invece di un "comportamento da considerare ordinario e correlato al venir meno dello stato di tensione e delle esigenze di ordine pubblico".(ANSA). GTT 09-12-13 18:10 NNNN

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here