Questura di Treviso, misure di contrasto alla diffusione del COVID-19. Negata l’alternanza dell’orario di lavoro per tutti … ma favorito un sindacalista

1099

Roma, 26 marzo 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: Questura di Treviso – Misure di contrasto alla diffusione del COVID-19 – Negata l’alternanza dell’orario di lavoro per tutti … ma favorito un sindacalista. Richiesta di intervento urgente

Condividendone appieno il contenuto, si trasmette le unite lettere della nostra Segreteria Provinciale di Treviso, redatte congiuntamente alle Segreterie di tutte le altre OO.SS. una esclusa, con le quali, oltre a stigmatizzare duramente la condotta del Questore di quella provincia tesa a negare quel confronto con il Sindacato che, ancor più in questo particolare momento, il Signor Capo della Polizia ha richiesto e più volte puntualizzato come assolutamente opportuno e necessario, nonché la negazione del citato funzionario di adottare gli orari di lavoro proposti dalle OO.SS. al fine di limitare le occasioni di esposizione al contagio del personale della Polizia di Stato in servizio presso la Questura ed il Commissariato di Conegliano, si denuncia anche come ad un rappresentante sindacale venga concesso, “a domanda del dipendente”, di effettuare turnazioni di servizio non previste dagli orari previsti dall’ANQ e/o concertati a livello locale.
Da una parte, quindi, la volontà di negare l’adempimento alle rigorose linee guida disposte in materia di alternanza sul posto di lavoro da un innumerevole numero di disposizioni promanate dal vertice del Dipartimento; dall’altra l’arroganza di favorire un sindacalista in turni che lo stesso richiede seppur normativamente non previsti!
Una condotta, posta in essere dal Questore di Treviso, che è davvero inaccettabile e che pretende un urgentissimo intervento da parte di codesto Ufficio.

In attesa di cortese riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA LA NOTA IN FORMATO PDF