Obbligo di esibizione della certificazione verde COVID-19, è necessario trovare una soluzione per i tanti colleghi che si stanno vaccinando adesso

365

Roma, 15 ottobre 2021

AL SIGNOR CAPO DELLA POLIZIA
Direttore Generale della Pubblica Sicurezza
Prefetto Lamberto Giannini

OGGETTO: Obbligo di esibizione della “certificazione verde COVID-19” – È necessario trovare una soluzione per i tanti colleghi che si stanno vaccinando adesso.

Preg.mo Signor Capo della Polizia,
l’estensione anche alla Polizia di Stato, a decorrere dalla giornata odierna, dell’obbligo di possedere ed esibire, a richiesta, la certificazione verde Covid-19 (cosiddetto green pass) per accedere ai luoghi di lavoro e, conseguentemente, per lo svolgimento dell’attività lavorativa, ha stimolato alcuni colleghi a farsi somministrare il vaccino.
Ora, di fronte a questo risultato, che verosimilmente corrisponde alle intenzioni del Governo all’atto di prevedere il citato obbligo del possesso del green pass, emerge una problematica che chiaramente non era stata preventivata.
I citati colleghi, vaccinatisi in questi giorni, o che lo faranno in quelli a venire, dovranno comunque attendere quindici giorni dalla somministrazione del vaccino per poter ottenere la certificazione verde di cui sopra … e nel frattempo dovranno provvedere a proprie spese a sottoporsi al tampone antigenico o molecolare, con le note difficoltà derivanti da una disponibilità limitata, anche come tempi, da parte degli enti deputati ad effettuare tali test.
Ebbene, fermo restando la necessità – come chiesto a gran voce da questa Organizzazione Sindacale – di aumentare il periodo di validità dei test antigenici, è di tutta evidenza l’esigenza che si
provveda a riconoscere in capo ai Poliziotti vaccinati una sorta di esenzione dal green pass fino alla data in cui la menzionata certificazione verde non viene prodotta, come già avviene per coloro che sono esentati da detta certificazione per ragioni mediche.
In tal senso si auspica un Suo cortese intervento.
Con sincera e profonda stima,

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF