Migranti: Pianese (Coisp) modifiche dl sicurezza mettono in ginocchio comparto sicurezza – Comunicato stampa e Agenzie

296

Migranti: Pianese (Coisp) modifiche dl sicurezza mettono in ginocchio comparto sicurezza

Roma, 22 Ottobre 2020
“Il nuovo dl immigrazione, operativo a partire da domani, metterà in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potrà più essere più operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i Permessi di Soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le Forze dell’Ordine, già sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze. Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del Permesso di Soggiorno – continua -, anche chi non è in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potrà comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurrà in un aumento della microcriminalità nelle città e nei punti di approdo: un’emergenza che sarà davvero difficile da gestire. Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collasserà e il comparto sicurezza si troverà a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti” conclude.

AGENZIE STAMPA


MIGRANTI: COISP, CON MODIFICHE DL COMPARTO IN DIFFICOLTA’

(ANSA) – ROMA, 22 OTT – “Il nuovo dl immigrazione, operativo a partire da domani, mettera’ in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Cosi’ in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potra’ piu’ essere piu’ operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i Permessi di Soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le Forze dell’Ordine, gia’ sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze. Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del Permesso di Soggiorno – continua -, anche chi non e’ in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potra’ comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurra’ in un aumento della microcriminalita’ nelle citta’ e nei punti di approdo: un’emergenza che sara’ davvero difficile da gestire. Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collassera’ e il comparto sicurezza si trovera’ a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti” conclude. (ANSA).


MIGRAZIONE: CIRIELLI, CONDIVIDO PREOCCUPAZIONI COISP SU DL

(ANSA) – ROMA, 22 OTT – Condivido totalmente le preoccupazioni espresse dal segretario generale del sindacato di Polizia Coisp Domenico Pianese rispetto all’entrata in vigore delle modifiche al Dl immigrazione. Siamo di fronte ad un atto irresponsabile e scellerato del Governo Pd-M5S”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e presidente della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: “Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese (esponente tecnico del Governo Conte che non rappresenta il popolo) si sta assumendo una grave responsabilita’ davanti agli italiani, ossia quella di cancellare le norme di contrasto all’illegalita’ e soprattutto all’immigrazione irregolare, spalancando di fatto le nostre frontiere a migliaia di clandestini. Prepariamoci ad una vera e propria invasione. A farne le spese, ancora una volta, saranno gli italiani che si sentiranno piu’ insicuri e inevitabilmente anche le nostre Forze dell’Ordine, da anni sotto organico e quotidianamente vittime di aggressioni proprio da parte dei migranti tanto cari a democratici e grillini. Un governo serio, alla luce della drammaticita’ che sta assumendo l’emergenza sanitaria da Covid-19, dovrebbe bloccare porti e frontiere, potenziare il comparto sicurezza e non indebolirlo. Questa decisione – conclude Cirielli – e’ l’ennesima dimostrazione della lontananza di Pd e M5S dai problemi degli italiani”. (ANSA).


MIGRANTI: PIANESE (COISP), ‘MODIFICHE DL METTONO IN GINOCCHIO COMPARTO SICUREZZA’ =

Roma, 22 ott. (Adnkronos) – “Il nuovo dl immigrazione, operativo a partire da domani, metterà in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potrà più essere più operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i Permessi di Soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le Forze dell’Ordine, già sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze. Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del Permesso di Soggiorno – continua -, anche chi non è in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potrà comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurrà in un aumento della microcriminalità nelle città e nei punti di approdo: un’emergenza che sarà davvero difficile da gestire”.
“Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collasserà e il comparto sicurezza si troverà a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti”, conclude.


Migranti: Coisp,modifiche Dl mettono in crisi comparto sicurezza =

(AGI) – Roma, 22 ott. – “Il nuovo Dl immigrazione, operativo a partire da domani, mettera’ in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Cosi’ in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potra’ piu’ essere piu’ operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i Permessi di Soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le Forze dell’Ordine, gia’ sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze. Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del Permesso di Soggiorno – continua Pianese -, anche chi non e’ in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potra’ comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurra’ in un aumento della microcriminalita’ nelle citta’ e nei punti di approdo: un’emergenza che sara’ davvero difficile da gestire. Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collassera’ e il comparto sicurezza si trovera’ a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti”. (AGI)Vic


Migranti, Pianese (Coisp): Da modifiche Dl comparto sicurezza in ginocchio

Milano, 22 ott. (LaPresse) – Il nuovo Dl immigrazione, operativo a partire da domani, metterà in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di polizia Coisp. “Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potrà più essere più operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i permessi di soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le forze dell’ordine, già sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze”, precisa Pianese. “Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del Permesso di Soggiorno – continua -, anche chi non è in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potrà comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurrà in un aumento della microcriminalità nelle città e nei punti di approdo: un’emergenza che sarà davvero difficile da gestire. Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collasserà e il comparto sicurezza si troverà a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti”, conclude.


MIGRANTI. PIANESE (COISP): NUOVO DL METTE IN GINOCCHIO COMPARTO SICUREZZA

(DIRE) Roma, 22 ott. – “Il nuovo dl immigrazione, operativo a partire da domani, mettera’ in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Cosi’ in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potra’ piu’ essere piu’ operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i permessi di soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le forze dell’ordine, gia’ sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze. Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del permesso di soggiorno anche chi non e’ in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potra’ comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurra’ in un aumento della microcriminalita’ nelle citta’ e nei punti di approdo: un’emergenza che sara’ davvero difficile da gestire. Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collassera’ e il comparto sicurezza si trovera’ a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti” conclude. (Com/Ago/ Dire)


Coisp: modifiche dl sicurezza mettono comparto sicurezza in ginocchio

Roma, 22 ott. (askanews) – “Il nuovo dl immigrazione, operativo a partire da domani, metterà in ginocchio l’intero comparto sicurezza del nostro Paese”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Con l’ampliamento delle ipotesi in cui non potrà più essere più operato il respingimento, l’espulsione o l’estradizione di un clandestino seppur gli sia stata respinta la richiesta di protezione internazionale e con i Permessi di Soggiorno che verranno concessi praticamente a chiunque ne faccia richiesta, le Forze dell’Ordine, già sotto organico di uomini e mezzi, si troveranno a dover gestire tante nuove emergenze. Un esempio su tutti: con la decadenza dei requisiti economici per l’ottenimento del Permesso di Soggiorno – continua -, anche chi non è in grado di condurre uno stile di vita dignitoso grazie a una fonte di reddito seppur minima, potrà comunque restare in Italia. Questo, inevitabilmente, si tradurrà in un aumento della microcriminalità nelle città e nei punti di approdo: un’emergenza che sarà davvero difficile da gestire. Tra pochi mesi, quando riprenderanno sistematicamente gli sbarchi dal Nord Africa, il sistema italiano di gestione dei flussi migratori collasserà e il comparto sicurezza si troverà a dover fronteggiare un’emergenza senza precedenti”, conclude.

SCARICA LA RASSEGNA COMPLETA