Il Coisp invita il Capo della Polizia al Raduno Annuale il 22 ottobre 2012

520

Il Coisp invita il Capo della Polizia al Raduno Annuale il 22 ottobre 2012. Maccari: “Torni ad unirsi ai suoi, è il momento di dar loro quello che gli spetta!” – “Manganelli deve essere con noi lunedì. Deve ricongiungersi ai Suoi, deve tornare ad unirsi a loro, a sentirsi unito a loro, ed a far sentire loro uniti come spetta al Capo della Polizia. E’ il momento di dar loro quello che gli spetta, è il momento del confronto, è il momento di mettere sul tavolo argomentazioni e motivazioni, è il momento di quelle scuse così tanto meritate da Uomini e Donne che non avrebbero mai dovuto sentirsi scaricati e criticati ingiustamente. E siamo certi che lui non ne riceverà in cambio solo una buona pizza…”. Nelle parole di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, l’invito al Capo della Polizia, Antonio Manganelli, a prendere parte al “Raduno Annuale 2012”, fissato per lunedì 22 ottobre, a partire dalle ore 18.00, presso il ristorante “Al Mattone”, a Maerne di Martellago (Ve). Un incontro sempre estremamente partecipato, che anche stavolta riunirà colleghi ed amici della Polizia di Stato, professionisti, avvocati, giornalisti e tanti altri, legati in un modo o nell’altro alla vita di una grande famiglia che, quest’anno, si sente più che mai orfana di una figura importante. “Saranno presenti – spiega Maccari – tutti i colleghi protagonisti, loro malgrado, di vicende che nel corso diquesti ultimi mesi hanno messo a dura prova l’entusiasmo di portare una divisa troppe volte capro espiatorio nella gestionedi rapporti che rispondono alle regole spietate della politica, ma che nulla hanno a che fare con la verità e la realtà di questo lavoro tanto nobile quanto sofferto. E Manganelli non deve lasciar cadere nel vuoto un’ottima occasione di guardare in volto ciascuno di loro e tutti noi, e di lasciar vedere quello che davvero prova e pensa, al di là delle bufere mediatiche e delle strumentalizzazioni che tanta sofferenza e tanti danni hanno provocato nelle carriere e nelle vite di Servitori dello Stato. Come in tutte le buone famiglie – conclude il Segretario del Coisp -, ogni occasione è buona e giusta per i chiarimenti, per le spiegazioni, per le scuse, più significative, importanti ed essenziali se provengano da chi, avendo maggior peso e responsabilità, sappia così dimostrare, almeno così, ‘statura’ e autorevolezza. E per noi la Polizia è ancora una famiglia, nonostante tutto e tutti quelli che vorrebbero stravolgerne la sua stessa essenza. Noi la pensiamo così, come la pensa Manganelli vorremmo sentirlo di persona”.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here