Distaccamento Polizia Stradale di Feltre (BL), mancata corresponsione dei cambi turno disposti dall’Amministrazione

210
Polizia Stradale
Polizia Stradale

Roma, 6 settembre 2021

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Distaccamento Polizia Stradale di Feltre (BL) – Mancata corresponsione dei cambi turno disposti dall’Amministrazione.
Richiesta di intervento urgente e istanza di accesso a documenti amministrativi con
modalità telematiche (artt. 22 e seguenti Legge 241/90 e art. 13 DPR 184/06).

Preg.mo Direttore,
nel corso del “Confronto semestrale” svoltosi in data 26.2.2019 ex art. 19 ANQ e relativamente alla Sezione Polizia Stradale di Belluno e Unità Operative Distaccate, la nostra Segreteria Provinciale ha evidenziato forti
perplessità circa l’esiguo numero di cambi turni che l’Amministrazione aveva contabilizzato nel secondo semestre del 2018 per quanto riguarda il Distaccamento Polizia Stradale di Feltri, contrariamente alle conosciute decine e decine di variazioni dei turni cui il personale del predetto Ufficio era stato obbligato nel periodo in esame rispetto agli orari e turnazioni concordati a livello decentrato.
La richiesta di questa O.S. COISP ad effettuare una compiuta verifica di quanto denunciato, e le successive sollecitazioni, portava il Compartimento Polizia Stradale del Trentino Alto Adige a formalizzare un anno dopo (tutto questo tempo abbisognava!?!), con le risorse del FESI per il 2018 già oramai chiaramente corrisposte al personale, che «La quantificazione di detti cambi turno (non conteggiati), sulla base della verifica effettuata personalmente dal Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Belluno, unitamente al Comandante del Distaccamento di Feltre, è stata definita in numero di 203» … 203 cambi turno che non erano stati pagati ai nostri Colleghi.

Ora, anziché provvedere a comunicare al Dipartimento l’errore fatto e chiedere di corrispondere ai Poliziotti del Distaccamento Polizia Stradale di Feltri gli emolumenti per i cambi turni del 2° semestre 2018 che non erano stati conteggiati, il citato Compartimento, con nota datata 12 febbraio 2020, si limitava ad esporre i fatti al Suo Ufficio per le Relazioni Sindacali (vedasi documento qui allegato unitamente ad altri) «per le superiori determinazioni», non mancando di sottolineare che le turnazioni disposte in violazione degli accordi decentrati «risultano comunque gradite al personale e hanno contribuito positivamente a fronteggiare l’emergenza conseguente alla prolungata avaria dell’impianto di tele-presidio di quella caserma» … quasi a significare che gradimento e una situazione emergenziale dell’Amministrazione ben potevano giustificare il mancato pagamento dell’indennità degli oltre 200 cambi turno in questione (esattamente 224, come si evince dalla relazione, anch’essa qui allegata e a codesto Ufficio pure trasmessa dal ridetto Compartimento, del dipendente della Sezione della Polstrada di Belluno incaricato di effettuare verifica e conteggio dei citati cambi turno, il quale ha certificato che «a fronte di 240 cambi turno …ne risultano liquidati n. 16»).

Tutto ciò premesso, oltre ad invitare nuovamente a porre in essere le procedure per il pagamento immediato dei suddetti cambi turno ai nostri Colleghi del Distaccamento Polizia Stradale di Feltri (BL), atteso il chiaro interesse diretto, concreto, attuale e differenziato di questa Organizzazione Sindacale a curare e difendere gli interessi propri e/o della categoria rappresentata e viste le norme sul diritto di accesso ai documenti amministrativi ed in particolare l’art. 24 comma 7 della Legge 241/90 e l’art. 13 DPR 184/2006, si chiede la trasmissione in formato digitale dei seguenti documenti amministrativi:
1) tutti i documenti prodotti da codesto Ufficio per le Relazioni Sindacali a seguito delle sopra citata lettera del Compartimento Polizia Stradale del Trentino Alto Adige del 12 febbraio 2020;
2) tutti i documenti analizzati, presi in considerazione, acquisiti, trasmessi o ricevuti da altri Uffici dell’Amministrazione della P.S. a seguito della lettera di cui al precedente punto 1);
3) ogni ulteriore documento richiamato o collegato ai documenti sopra citati.
La risposta è attesa all’indirizzo PEC coisp@pec.it.

Qualora il Suo Ufficio, Gent.mo Signor Direttore, si dovesse reputare incompetente a provvedere, vorrà trasmettere direttamente la presente istanza a quello ritenuto competente, dandone notizia per conoscenza anche allo scrivente ex art. 6 c. 2 DPR 184/2006.

In attesa di cortese urgentissimo riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF