Criticità personale della Polizia di Stato in servizio a Bardonecchia, inagibilità della caserma “Saponara” a seguito colata detritica del 13 agosto u.s.. Richiesta intervento urgente

908

Roma, 28 agosto 2023

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO

OGGETTO: Criticità personale della Polizia di Stato in servizio a Bardonecchia – Inagibilità della caserma “Saponara” a seguito colata detritica del 13 agosto u.s.. Richiesta intervento urgente

Condividendone appieno il contenuto, che questa Segreteria Nazionale fa proprio, si trasmette l’unita lettera della nostra Segreteria Provinciale di Torino indirizzata al Questore di quella provincia e al Dirigente della 1^ Zona Polizia di Frontiera, con la quale sono state denunciate le criticità lavorative, e non solo, cui si ritrovano i colleghi in servizio presso il Settore Polizia di Frontiera di Bardonecchia anche a seguito dell’esondazione del torrente Frejus avvenuto lo scorso 13 agosto, i cui detriti hanno investito la caserma della Polizia di Stato “Saponara”, sede del citato Settore e del Commissariato di P.S., rendendola inagibile. Codesto Ufficio vorrà inoltrare detta missiva ai competenti settori del Dipartimento con richiesta di valutare le osservazioni in essa contenute riguardo la necessità di trovare una soluzione alternativa rispetto a tale caserma, anziché provvedere al suo già previsto importante intervento di manutenzione e di ammodernamento, già finanziato ed i cui lavori avrebbero dovuto iniziare a breve, stante il fatto che – come sottolinea la Segreteria COISP di Torino – la stessa si trova in una posizione gravemente infelice, alla confluenza tra due corsi d’acqua montani le cui piene hanno già in passato interessato ed allagato la struttura (anche se con minor impatto distruttivo rispetto a quanto occorso il 13 agosto scorso).
Parimenti codesto Ufficio vorrà riferire sulle iniziative dell’Amministrazione al fine di porre rimedio alla gravissima carenza di organico di entrambi i menzionati uffici di Polizia, il Commissariato di P.S. e il Settore Polizia di Frontiera di Bardonecchia, ed in special modo di quest’ultimo (27 uomini anziché i 40 previsti con soli 3 sottufficiali in luogo dei 10 ispettori e 9 sovrintendenti previsti) nonché in merito a come l’Amministrazione intenda procedere per:
− garantire la sicurezza degli operatori del Settore Frontiera che operano negli spazi condivisi al traforo del Frejus e nei container;
− strutturare una sistemazione alloggiativa e di servizio mensa per tutti gli operatori della Polizia di Stato;
− ricercare un nuovo sito per la riallocazione degli Uffici di Polizia che sia ubicato in un’aerea idrogeologicamente meno esposta anche in considerazione del fatto che l’attuale caserma “Saponara” potrebbe essere rasa al suolo.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF