COISP, esibì la scritta: “Speziale innocente”… Confermati gli 8 mesi di squalifica a Pietro Arcidiacono

425

Esibì la scritta: "Speziale è innocente". Confermati gli 8 mesi di squalifica a Pietro Arcidiacono del Nuovo Cosenza – Roma, 09-12-2012 – 8 mesi di squalifica a Pietro Arcidiacono del Nuovo Cosenza (fino al 20 luglio 2013). Arcidiacono, attaccante catanese, aveva festeggiato un gol esibendo una maglietta con la scritta "Speziale è innocente". E Speziale è uno dei due ultrà del Catania condannati per omicidio preterintenzionale per la morte dell'ispettore capo di polizia Filippo Raciti. Arcidiacono dopo la segnatura si era diretto verso la postazione di una emittente tv esibendo la scritta. Nel provvedimento del Giudice sportivo della Lega D Francesco Riccio si giustifica la sanzione "in considerazione della estrema gravità della condotta, desumibile anche dalle particolari modalità di esecuzione, sintomatica dell'assenza nel suo autore di quei principi e valori, delineati nell'art.1 del C.G.S., che devono,sempre e comunque, soprintendere ad ogni attività sportiva". "Sia in considerazione della oggettiva idoneità di tale condotta, stante la ripresa in diretta tv della gara, a raggiungere un elevato numero di persone ed a sollecitare nei soggetti più deboli ed influenzabili riprovevoli ed aberranti spiriti di emulazioni". C'è da ricordare che successivamente, nel corso della partita Inter-Palermo, nella curva Nord dell'Inter era stato esposto uno striscione con la scritta "Arcidiacono orgoglio degli ultrà". Il reclamo della società è stato respinto il 7 dicembre dalla Corte di Giustizia Federale rendendo definitiva la sanzione.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here