COISP: “Carnevale dei bambini”, a Trieste si festeggia con la solidarietà!

562

“Carnevale dei bambini”, a Trieste si festeggia con la solidarietà

EVENTO. I sindacati di Polizia hanno organizzato due iniziative per i più piccoli e in favore dell'Admo e della Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin

10.2.2013 | 12.27 – Due importanti eventi festosi e all’insegna della solidarietà si sono svolti a Trieste in questi giorni in cui si festeggia il Carnevale. Protagonisti indiscussi di queste due allegre manifestazioni i bambini, oltre alle forze dell’ordine che hanno organizzato i due eventi.

Ha dato il via alle danze il “Carnevale dei bambini”, organizzato dal sindacato Coisp (Sindacato di Polizia Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle forze armate di Polizia) e tenutosi il 7 febbraio scorso presso la Scuola allievi della Polizia di Stato di Trieste. L’evento, presentato da Giuliano Rebonati (voce e volto noti al pubblico delle emittenti locali), ha riscosso un grande successo, non solo per il clima spensierato e giocoso che si respirava (un centinaio i partecipanti, tra bambini, genitori e organizzatori), ma anche per il nobile scopo che ha animato la manifestazione: la raccolta fondi per la sezione locale dell’Admo.

Tra le autorità presenti il direttore della Scuola Santo Puccia, il promotore della manifestazione Dario Balestrucci, il segretario generale regionale del Fvg Maurizio Iannarelli, il segretario generale provinciale del Coisp di Trieste Enrico Moscato. Non poteva mancare all’evento anche il Questore di Trieste Giuseppe Padulano che ha avuto parole di elogio per la felice riuscita di una festa che è stata soprattutto dei bambini, «veri protagonisti della festa e anche speranza del nostro domani». Padulano ha colto anche l’occasione per sottolineare «l’importanza di eventi del genere per cementare lo spirito di appartenenza e per consolidare i valori importanti».

Sempre Padulano ha presenziato il giorno successivo, l’8 febbraio, ad un’altra importante manifestazione solidale incentrata sul gioviale spirito carnevalesco: la festa di carnevale per i bambini dei poliziotti organizzata dal Sap (Sindacato Autonomo Polizia) e tenutasi presso la sede del Safoc (Sindacato Autonomo Forze dell’Ordine in Congedo). Oltre ai bambini del Sap hanno partecipato anche quelli del Sappe (Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria) e del Conapo (Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco).

Tutti insieme per condividere dei momenti divertenti e spensierati con chi non ha avuto le stesse fortune ed opportunità dei nostri bimbi: hanno infatti partecipato all’evento anche i “bambini vittime della guerra” della Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin. È stato, quello svoltosi l’8 febbraio, un momento di aggregazione tra i bambini e le loro famiglie che ha maggiormente solidificato valori quali "legalità, solidarietà ed "unità", qualità che contraddistinguono chi ogni giorno rischia la vita per difendere i cittadini e la loro sicurezza.

Il Questore Padulano ha voluto testimoniare, con la sua presenza, l'alto valore simbolico dello "stare insieme" delle famiglie della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria e dei Vigili del Fuoco, esprimendo tutto il suo compiacimento ed apprezzamento per l'ottima riuscita della manifestazione. Presenti alla festa il segretario della Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin Giovanni Scarpa, il presidente del Safoc Alfredo Cannataro, il segretario provinciale del Sap di Trieste Lorenzo Tamaro, il segretario del Sappe Giovanni Altomare ed il segretario del Conapo Diego Fozzer.

Importante, anche in questo caso, l’aver unito il dilettevole all’utile: in un clima di festa, che anima il carnevale, si è trovato anche il tempo per raccogliere, in forma del tutto spontanea, dei fondi in favore della “Fondazione”.

Alexandra Del Bianco

http://www.triesteallnews.it/index.php/cultura/3761-carnevale-dei-bambini-a-trieste-si-festeggia-con-la-solidarieta.html

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here