COISP Calabria: L’arresto di Domenico Leotta ennesima prova grande professionalità e dedizione offerto da forze di polizia (AGI)

377

(AGI) – Catanzaro, 2 feb. – «L'arresto di Domenico Leotta è l'ennesima prova di grande professionalità e di dedizione offerto dalle forze di polizia. Si tratta del secondo latitante catturato a Catanzaro ed è la dimostrazione dell’impegno di tantissimi poliziotti che operano in una regione difficile come la Calabria». Lo ha detto all’AGI il segretario regionale del Coisp, Sindacato indipendente di polizia, Giuseppe Brugnano, il quale ha aggiunto: «Qualunque sia il colore politico del governo nazionale, il lavoro delle forze dell’ordine è sempre al massimo, a ulteriore conferma che a nulla servivano i proclami di un ex ministro dell’Interno e dell’allora capo del governo, pronti a esultare per ogni operazione sottolineando l'attenzione contro la criminalità organizzata. La realtà è ben diversa ed è fatta da tantissimi rappresentanti delle forze dell’ordine che ogni giorno operano per garantire legalità e sicurezza». «In questo contesto – ha aggiunto Brugnano – abbiamo registrato come in piena campagna elettorale ancora nessuno abbia assunto impegni diretti e programmi concreti per sicurezza, legalità e giustizia. Salvo che non si intenda per lotta alla criminalità organizzata la semplice candidatura di personaggi che rischiano di utilizzare la propria storia personale e quella della propria famiglia per fare carriera politica. Oltre questo, non abbiamo registrato alcun riferimento ai tanti problemi della nostra categoria e al recupero della legalità, unico vero strumento per rilanciare lo sviluppo in questa regione. Eppure le nostre denunce e le nostre segnalazioni sono state all’ordine del giorno. A solo tre settimane dal voto, allora, ci piacerebbe discutere di questi temi con i candidati, nella consapevolezza che in questo momento non siamo nemmeno nelle condizioni di scegliere chi e come votare. Abbiamo dovuto ancora registrare che l’unico dei candidati in Calabria al Parlamento ad avere parlato di lotta alla 'ndrangheta – ha concluso il segretario regionale del Coisp – è stato l’on. Scilipoti, che a nostro modesto parere è la persona meno attendibile sul piano politico nazionale per assumere posizionidel genere». (AGI) Cz1/Ros 021704 FEB 13

'NDRANGHETA: PRESO LATITANTE DEL CLAN PESCE (AGI) – Reggio Calabria, 2 feb. – Domenico Leotta, 53enne di Rosarno (Reggio Calabria) inserito nell'elenco dei latitanti pericolosi, e' stato catturato a Catanzaro nella tarda serata di ieri dalla polizia. A porre fine alla latitanza di Leotta, irreperibile dal 2010, e' stato il personale della Squadra Mobile di Reggio Calabria, diretta dal primo dirigente Gennaro Semeraro, del Commissariato di Gioia Tauro – con la collaborazione del Servizio Centrale Operativo di Roma e della Squadra mobile di Catanzaro. (AGI) Rc4 (Segue) 021050 FEB 13 NNNN

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here