Cannabis: Pianese (Coisp): via libera a coltivazione in casa e’ invito a drogarsi – Comunicato stampa e Agenzie

396

Cannabis: Pianese (Coisp): via libera a coltivazione in casa e’ invito a drogarsi

Roma, 9 Settembre 2021
”Il fatto che la Commissione Giustizia della Camera abbia dato il via libera alla depenalizzazione della coltivazione in-house di cannabis, oltre a rappresentare uno smacco per le Forze dell’ordine e una vanificazione del loro lavoro, come ha sottolineato anche il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, avrà forti ricadute anche sulla società civile e soprattutto sui più giovani”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
”Questa apertura alla coltivazione domiciliare fino a quattro piante di cannabis, infatti, è estremamente pericolosa per il messaggio che racchiude in sé e che arriva direttamente ai più giovani: sembra quasi volerli invitare al consumo di droga. Auspichiamo, dunque, che l’iter parlamentare di questa proposta di legge scellerata possa interrompersi al più presto” conclude Pianese.

AGENZIE STAMPA



CANNABIS: PIANESE (COISP), ‘PERICOLOSA APERTURA A COLTIVAZIONE DOMICILIARE’ =

Roma, 9 set. (Adnkronos) – ”Il fatto che la Commissione Giustizia della Camera abbia dato il via libera alla depenalizzazione della coltivazione in-house di cannabis, oltre a rappresentare uno smacco per le Forze dell’ordine e una vanificazione del loro lavoro, come ha sottolineato anche il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, avrà forti ricadute anche sulla società civile e soprattutto sui più giovani”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
”Questa apertura alla coltivazione domiciliare fino a quattro piante di cannabis, infatti, è estremamente pericolosa per il messaggio che racchiude in sé e che arriva direttamente ai più giovani: sembra quasi volerli invitare al consumo di droga. Auspichiamo, dunque, che l’iter parlamentare di questa proposta di legge scellerata possa interrompersi al più presto” conclude Pianese. (Stg/Adnkronos)


Cannabis: Coisp, via libera coltivazione in casa e’ invito a drogarsi

Roma, 09 set – (Nova) – Il fatto che la commissione Giustizia della Camera abbia dato il via libera alla depenalizzazione della coltivazione in-house di cannabis,”oltre a rappresentare uno smacco per le Forze dell’ordine e una vanificazione del loro lavoro, come ha sottolineato anche il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, avra’ forti ricadute anche sulla societa’ civile e soprattutto sui piu’ giovani”. Lo afferma in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Questa apertura alla coltivazione domiciliare fino a quattro piante di cannabis, infatti, e’ estremamente pericolosa per il messaggio che racchiude in se’ e che arriva direttamente ai piu’ giovani: sembra quasi volerli invitare al consumo di droga. Auspichiamo, dunque, che l’iter parlamentare di questa proposta di legge scellerata possa interrompersi al piu’ presto” conclude. (Com)


Cannabis, Coisp: via libera coltivazione in casa è invito a drogarsi

Milano, 9 set. (LaPresse) – “Il fatto che la Commissione Giustizia della Camera abbia dato il via libera alla depenalizzazione della coltivazione in-house di cannabis, oltre a rappresentare uno smacco per le forze dell’ordine e una vanificazione del loro lavoro, come ha sottolineato anche il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, avrà forti ricadute anche sulla società civile e soprattutto sui più giovani”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Questa apertura alla coltivazione domiciliare fino a quattro piante di cannabis, infatti, è estremamente pericolosa per il messaggio che racchiude in sé e che arriva direttamente ai più giovani: sembra quasi volerli invitare al consumo di droga. Auspichiamo, dunque, che l’iter parlamentare di questa proposta di legge scellerata possa interrompersi al più presto” conclude.


”Il fatto che la Commissione Giustizia della Camera abbia dato il via libera alla depenalizzazione della coltivazione in-house di cannabis, oltre a rappresentare uno smacco per le Forze dell’ordine e una vanificazione del loro lavoro, come ha sottolineato anche il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, avrà forti ricadute anche sulla società civile e soprattutto sui più giovani”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
”Questa apertura alla coltivazione domiciliare fino a quattro piante di cannabis, infatti, è estremamente pericolosa per il messaggio che racchiude in sé e che arriva direttamente ai più giovani: sembra quasi volerli invitare al consumo di droga. Auspichiamo, dunque, che l’iter parlamentare di questa proposta di legge scellerata possa interrompersi al più presto” conclude Pianese.

SCARICA LA RASSEGNA IN PDF