BIMBO PADOVA: COISP; CAPO POLIZIA SI SCUSI CON COLLEGHI

429

BIMBO PADOVA: COISP; CAPO POLIZIA SI SCUSI CON COLLEGHI (ANSA) – PADOVA, 14 OTT 2012- Sul caso del bambino di 10 anni prelevato a forza a scuola, su provvedimento dei giudici dei minori, il Coisp prende le difese degli agenti di Padova sottolineando di ”aspettarsi che al piu’ presto il Capo della Polizia si scusi con i poliziotti. Che si scusi con i colleghi di Padova, lasciati in balia della disinformazione, dell’ ignoranza, della strumentalizzazione e della squallida spettacolarizzazione di drammi e sentimenti”. Franco Maccari, segretario generale del Coisp inoltre si aspetta che il capo della polizia, Antonio Manganelli, ”si scusi perche’, con un atteggiamento privo di ogni senso di responsabilita’ o che salvasse almeno l’apparenza di saper rivestire con autorevolezza il ruolo che spetta alla presunta guida di un Corpo come la Polizia, ha servito le loro teste su un vassoio presentato al cospetto di una politica sempre piu’ famelica di consensi guadagnati con l’ipocrisia e la menzogna”. Maccari critica inoltre ”le scuse frettolosamente porte” e ”reiterate l’indomani dal Sottosegretario all’Interno, Carlo De Stefano” il tutto ”a dispetto di un atteggiamento assai cauto del Ministro Annamaria Cancellieri”. ”A Manganelli – conclude Maccari – non e’ importato presentare troppo affrettate scuse che hanno solo leso gravemente l’immagine della Polizia facendola apparire come un gruppo di incompetenti allo sbaraglio che fanno un po’ come gli pare, invece che chiarire senza se e senza ma che si tratta di uomini e donne votati al servizio dei cittadini, che eseguono ordini con coraggio e professionalita”’.(ANSA). CS 14-OTT-12 16:15 NNN

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here