COISP – ANSA/ CAMORRA: FAIDA SCAMPIA; CANCELLIERI, PRESTO PIU’ AGENTI E MILITARI IN PROVINCIA

410

ANSA/ CAMORRA: FAIDA SCAMPIA; CANCELLIERI, PRESTO PIU' AGENTI – 'MILITARI IN PROVINCIA PER LIBERARE FORZE, MA SERVE VIVIBILITA'' (ANSA) – NAPOLI, 7 DIC – Piu' soldati in provincia per liberare agenti da destinare a Scampia. E' questa la decisione uscita dalla riunione del Comitato per l' ordine pubblico e la sicurezza al quale ha partecipato il ministro degli Interni Annamaria Cancellieri. ''Le forze di polizia che ci sono gia', restano sul territorio – ha detto il ministro ai giornalisti al termine della riunione – in piu' daremo alla provincia di Napoli delle forze militari che consentiranno di poter liberare ulteriori energie da mandare a Scampia, un territorio molto delicato che ha bisogno sopratutto di intelligence e delle presenza di forze dell' ordine che potranno aumentare grazie ai militari che possono essere impiegatiin provincia di Napoli''. Il titolare dell'Interno si e' recato in visita alla scuola materna ''Eugenio Montale'', dove martedi' i sicari di un clan rivale hanno inseguito ed ucciso lo ''scissionista'' Luigi Lucenti, 50 anni, mentre i bambini provavano i canti di Natale. In ogni caso, la ricetta della repressione e' insufficiente. Sembra consapevole la Cancellieri: ''Per rendere piu' vivibile e sicuro il quartiere – dice – non basta solo mettere in campo le forze dell'ordine. C'e'anche un discorso sociale per rendere piu' vivibile la zona. Con il rappresentante del Comune abbiamo parlato delle cose che possono essere fatte. Deve essere messo in atto uno sforzo comune affinche' la legalita' passi proprio per le strutture, le abitazioni'', aggiunge il ministro. Nonostante i 13 morti, da giugno ad oggi, prodotti dalla nuova faida di Scampia, l' analisi non e' pessimistica: ''l' escalation di morti e' dovuta ad una guerra tra bande -spiega – dovuta al fatto che le forze dell' ordine stanno lavorando molto bene''. Dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris arriva il consenso per la decisione di impiegare piu' agenti, (''su questo non puo' esserci spending review'') ma anche la richiesta al governo di ''finanziare la cultura a Scampia''. Scettico, invece, lo scrittore Roberto Saviano. ''La militarizzazione e' insufficiente. Le organizzazioni criminali al massimo sospendono la loro attivita'. Si sta piu' tranquilli, ma per poco tempo, ed e' una tranquillita' militare che dall' altra parte presuppone un' organizzazione che si riassesta''. Intanto l'Ottava Municipalita', che ha chiesto al governo ed al Comune di Napoli l' installazione di 60 telecamere sul territorio, a protezione di scuole, chiese e stazioni del metro' (costo 6 milioni di euro) lancia per l' 11 dicembre l' iniziativa di illuminare le scuole durante un incontro di ''risveglio delle coscienze'' che si terra' nella materna ''Eugenio Montale'', teatro dell' ultimo omicidio della nuova faida. Stamattina la polizia, che ha effettuato perquisizioni ''ad alto impatto'' nel Rione della ''case gialle'' ha continuato a censire gli appartamenti che il clan dei ''girati'' aveva occupato, scacciando i familiari dei rivali ''scissionisti'', e chiudendoli con porte di ferro nel tentativo di stabilire una propria testa di ponte nel rione. (ANSA). DM 07-DIC-12 21:20 NNN

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here