A Lampedusa condizioni disumane per i migranti ed i Poliziotti che vi operano. Il COISP sui quotidiani

974

“Nei centri di accoglienza ci siamo noi in prima linea, spesso in condizioni davvero precarie e indicibili”.
“Invece di concentrarsi sulle esigenze delle forze dell’ordine e dei MIGRANTI ci si fossilizza solo sul dibattito ‘tutti dentro’ o ‘nessuno entri’.
Molti MIGRANTI vivono ai margini delle nostre città o diventano manodopera della criminalità.
Oltre a salvarli, bisogna infatti anche saperli accogliere”.

Le dichiarazioni del COISP in grande evidenza sui quotidiani La Verità e La Sicilia.

LEGGI L’ARTICOLO