Tav: Pianese (Coisp), con sabotaggio telecamere da No-Tav eversione terroristica – Comunicato stampa e Agenzie

310

Tav: Pianese (Coisp), con sabotaggio telecamere da No-Tav eversione terroristica

Roma, 20 Luglio 2020
“Il sabotaggio delle telecamere di sorveglianza della Polizia in Val Susa è l’ultima dimostrazione del modo in cui alcune frange estremiste del movimento No-Tav si rendano responsabili, da tempo, di atti di vera e propria eversione terroristica”. Così il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese. ”Questo gravissimo episodio – prosegue – fa seguito all’agguato subito solo due settimane fa dal Reparto Mobile della Polizia di Stato all’interno della galleria Cels, sull’autostrada A32. Continuiamo a chiedere con forza che i gruppi organizzati anti-Tav vengano fermati prima che commettano veri e propri atti terroristici: non si può continuare a fingere di non vedere questa escalation di episodi criminosi”, conclude.

AGENZIE STAMPA


TAV: COISP, SABOTAGGIO TELECAMERE DA PARTE NOTAV E’ EVERSIONE

(ANSA) – ROMA, 20 LUG – “Il sabotaggio delle telecamere di sorveglianza della Polizia in Val Susa e’ l’ultima dimostrazione del modo in cui alcune frange estremiste del movimento No-Tav si rendano responsabili, da tempo, di atti di vera e propria eversione terroristica”. Lo dice il segretario del Coisp, Domenico Pianese sottolineando che il “gravissimo episodio fa seguito all’agguato subito due settimane fa dal Reparto Mobile della Polizia sull’autostrada A32”. “Continuiamo a chiedere con forza che i gruppi organizzati anti-Tav vengano fermati prima che commettano veri e propri atti terroristici – conclude Pianese – non si puo’ continuare a fingere di non vedere questa escalation di episodi criminosi”. (ANSA).

 


TAV: Pianese (COISP), ‘Sabotaggio telecamere e’ eversione terroristica’

Roma, 20 lug. (Adnkronos) – “Il sabotaggio delle telecamere di sorveglianza della Polizia in Val Susa è l’ultima dimostrazione del modo in cui alcune frange estremiste del movimento No-Tav si rendano responsabili, da tempo, di atti di vera e propria eversione terroristica”. Così il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese.
“Questo gravissimo episodio – prosegue – fa seguito all’agguato subito solo due settimane fa dal Reparto Mobile della Polizia di Stato all’interno della galleria Cels, sull’autostrada A32. Continuiamo a chiedere con forza che i gruppi organizzati anti-Tav vengano fermati prima che commettano veri e propri atti terroristici: non si può continuare a fingere di non vedere questa escalation di episodi criminosi”.



TAV, PIANESE (COISP): SABOTAGGIO TELECAMERE È EVERSIONE TERRORISTICA

Milano, 20 lug. (LaPresse) – “Il sabotaggio delle telecamere di sorveglianza della polizia in Val Susa è l’ultima dimostrazione del modo in cui alcune frange estremiste del movimento No-Tav si rendano responsabili, da tempo, di atti di vera e propria eversione terroristica”. Così il segretario generale del sindacato di polizia Coisp, Domenico Pianese. “Questo gravissimo episodio – prosegue – fa seguito all’agguato subito solo due settimane fa dal Reparto Mobile della polizia di Stato all’interno della galleria Cels, sull’autostrada A32. Continuiamo a chiedere con forza che i gruppi organizzati anti-Tav vengano fermati prima che commettano veri e propri atti terroristici: non si può continuare a fingere di non vedere questa escalation di episodi criminosi”, conclude. CRO NG01 mad



Tav: Pianese(Coisp),sabotaggio telecamere eversione terroristica =

(AGI) – Roma, 20 lug. – “Il sabotaggio delle telecamere di sorveglianza della Polizia in Val Susa e’ l’ultima dimostrazione del modo in cui alcune frange estremiste del movimento No-Tav si rendano responsabili, da tempo, di atti di vera e propria eversione terroristica”. Cosi’ il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese.
“Questo gravissimo episodio – prosegue Pianese – fa seguito all’agguato subito solo due settimane fa dal Reparto Mobile della Polizia di Stato all’interno della galleria Cels, sull’autostrada A32. Continuiamo a chiedere con forza che i gruppi organizzati anti-Tav vengano fermati prima che commettano veri e propri atti terroristici: non si puo’ continuare a fingere di non vedere questa escalation di episodi criminosi”. (AGI)Vic

 

SCARICA LA RASSEGNA COMPLETA