SUICIDIO ASSISTENTE CAPO ANTONIO SABA – IN SERVIZIO C/O POLIZIA STRADALE DI SANLURI (CA)

635

SUICIDIO ASSISTENTE CAPO ANTONIO SABA – IN SERVIZIO C/O POLIZIA STRADALE DI SANLURI (CA)

IL 3 OTTOBRE SI E’ SUICIDATO CON UNA CORDA NEL SUO UFFICIO – 52 ANNI – LASCIA MOGLIE E 2 FIGLI

QUI SOTTO IL PENSIERO DEL SEGRETARIO GENERALE PROVINCIALE DEL COISP DI CAGLIARI:

Da: CAGLIARI COISP  cagliari@coisp.it
Inviato: venerdì 3 ottobre 2014 14:37
A: FRANCO MACCARI
 

Lo ha fatto alle 6.45 di stamane nella camera del distaccamento polizia stradale di Sanluri, dove aveva trovato rifugio prendendo le distanze dalla propria famiglia.

Lo ha fatto nel silenzio che lo ha sempre contraddistinto. Mai una parola eccessiva o di attacco, qualche tenue difesa e molta arrendevolezza.

Gentile nei modi ed educato nelle parole si è lasciato travolgere dal suo stesso carattere introverso, che gli consentiva di contare solo su pochissimi amici, cui confidava le difficoltà e le angosce di un uomo privo di distrazioni, dedito unicamente a quella stessa famiglia con cui non è riuscito, tuttavia, a instaurare quel giusto e sereno rapporto che serve per andare avanti sempre e comunque.

Di recente gli avevo proposto di trasferirsi a Cagliari per seguirlo da vicino, ma non voleva allontanarsi più di tanto dai familiari, né umiliarsi ulteriormente.

Ebbene, con la dietrologia che accompagna questi eventi, mi domando cosa avrei o avremmo potuto fare per aiutarlo.

Spero solo che, ora, Antonio Saba riposi in pace, come le coscienze di chi in passato non si è posto scrupoli nel giudicarlo e nel cavalcare i  suoi problemi per avvantaggiarsene personalmente.

Giuseppe Pilichi

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here