Sezione Polizia Stradale di Potenza, sconoscenza delle norme e volontà di screditare il COISP … un mix che non tolleriamo!

504

Roma, 6 marzo 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Sezione Polizia Stradale di Potenza – Sconoscenza delle norme e volontà di screditare il COISP … un mix che non tolleriamo!

Preg.mo Direttore,
con riguardo all’aggiornamento professionale, l’art. 20, comma 5, del vigente Accordo Nazionale Quadro statuisce che “Nei limiti delle 6 giornate annue disponibili, il personale può essere autorizzato, senza oneri a carico dell’Amministrazione, a partecipare a seminari, convegni o congressi su temi di interesse professionale relativi ai programmi di insegnamento stabiliti dall’Amministrazione …”. Il Suo Ufficio, poi, in data 26.11.2012, con circolare n. 557/RS/01/113(24)/5299, ha chiarito che “il tenore della norma non consente limitazioni circa i soggetti organizzatori dei seminari, convegni o congressi da far valere ai fini dell’aggiornamento professionale e, pertanto, essa trova applicazione anche nell’ipotesi in cui tali iniziative siano assunte da Organizzazioni Sindacali del personale della Polizia di Stato” e che “…le iniziative citate devono soddisfare i requisiti di aderenza ai programmi di insegnamento stabiliti … dal Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione, sentita la Commissione di cui all’art. 22, comma 3, del DPR 395/1995 …”.

Ebbene, come Le è noto, lo scorso lunedì 24 febbraio il COISP ha riunito i propri dirigenti sindacali a Roma per un seminario formativo sul tema: “I Valori della Polizia di Stato…e del Sindacato: integrità, impegno, responsabilità, equità e affidabilità”, argomento pienamente corrispondente ad uno di quelli indicati dal Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione nella sua circolare del 30.12.2019 relativa all’aggiornamento professionale del personale della Polizia di Stato per l’anno 2020.

Decine di Segretari Provinciali e Regionali del COISP vi hanno preso parte dopo aver ottenuto giusta autorizzazione dal proprio Ufficio di appartenenza ai sensi del ridetto art. 20, comma 5, ANQ.

Per il nostro Segretario Generale Provinciale di Potenza, in servizio presso la Sezione Polizia Stradale di tale città, ciò non è stato possibile.
Il predetto, difatti, alla propria istanza scritta, datata 17.2.2020, di partecipazione al citato seminario quale aggiornamento professionale ai sensi del ridetto art. 20 comma 5, si è visto opporre, in data 20.2.2020, un diniego verbale, telefonico, da parte del Commissario -omissis-, che sostituiva il dirigente assente, in quanto, asseritamente, non vi era una ordinanza della Questura di Roma che seminario quale giornata di aggiornamento professionale.

Secondo tale illuminato direttivo, la partecipazione, ai sensi del menzionato art. 20, comma 5, a seminari, convegni o congressi su temi di interesse professionale, potrebbe trovare autorizzazione solamente se la Questura della città ove si svolge il seminario, convegno o congresso, abbia formalizzato apposita ordinanza in tal senso.

L’iniziale supposizione che quanto sopra fosse dovuto ad una semplice, pur inaccettabile, sconoscenza delle norme, veniva superata da una più verosimile ipotesi che il predetto avesse voluto intenzionalmente creare un danno all’immagine e alla credibilità di questo Sindacato e ancor più direttamente nei riguardi del nostro Segretario Generale Provinciale di Potenza, avallata dalla seguente frase con cui il menzionato Commissario concludeva la telefonata: “mi meraviglia che un’istanza così provenga da un sindacalista” ….

Ora, poiché la direzione della Sezione Polstrada in argomento non pare nuova a tali condotte volte a screditare ed a danneggiare l’immagine del COISP e del suo massimo rappresentante a Potenza, vorrà la S.V. intervenire con fermezza sulla questione.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF