Selezione personale per l’Agenzia FRONTEX – Escluso il personale della Polizia Stradale???

1078
Frontex
Frontex

Roma, 06 ottobre 2023

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO

OGGETTO: Selezione personale per l’Agenzia FRONTEX – Escluso il personale della Polizia
Stradale??

Con circolare nr. 333/ISP/II/FRONTEX/REG.2019-1896 del 29.5.2023, la Direzione Centrale per gli Affari Generali e le Politiche del Personale della Polizia di Stato, con riguardo all’Agenzia Frontex, ha dato il via ad una selezione del personale della Polizia di Stato per l’impiego nel Corpo permanente della guardia di frontiera e costiera europea, categorie 2 e 3, al fine di coprire le vacanze organiche esistenti per l’anno 2023 ed adempiere agli obblighi di contribuzione imposti all’Italia per l’anno 2024.
La selezione avrebbe riguardato varie posizioni e era riservata in linea di massima al personale appartenente al ruolo ordinario degli ispettori, dei sovrintendenti e degli agenti e assistenti.
Nell’indicare i vari profili, inoltre, la Direzione Centrale ha indicato quali candidature sarebbero state preferite (personale in servizio presso uffici di polizia scientifica, presso uffici di polizia di frontiera o uffici immigrazione delle Questure, presso uffici di polizia stradale, etc. etc.) specificando in particolare che per il profilo di Motor Vehicle Crime Detection Officer verranno preferite le candidature del personale in servizio o che abbia prestato servizio per almeno due anni negli uffici della citata Specialità della Polizia Stradale.
Il termine per la presentazione delle istanze era fissato al 6 giugno 2023 e “al superamento delle selezioni, il personale dovrà essere messo a disposizione dell’Agenzia Frontex senza alcuna
condizione o riserva, significando che solo straordinarie esigenze personali o di servizio potranno costituire motivo di rinuncia all’impiego o di rimodulazione dello stesso”.
Ciò premesso, viene rappresentato a questa O.S. che successivamente alla circolare e alla ricezione delle istanze, sarebbe stato messo un veto nei confronti di tutti i colleghi in servizio presso la Polizia Stradale, prescindendo da eventuali “straordinarie esigenze di servizio” e sebbene l’impiego di tale personale specializzato costituisca motivo di preferenza per un profilo tra quelli indicati dalla circolare.
Codesto Ufficio è quindi pregato di intervenire presso i competenti settori del Dipartimento, ottenendo rassicurazioni sulla non sussistenza del citato diniego che peraltro, in assenza di quelle ridette “straordinarie esigenze di servizio” (che non possono che riferirsi agli uffici da cui i citati colleghi dipendono), costituirebbe una incomprensibile violazione di quella parità di trattamento cui l’Amministrazione deve fondare il proprio operato.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF