Proseguono, incomprensibilmente, gli assurdi ritardi nel pagamento delle indennità ferroviaria, autostradale e postale

393

Roma, 24 gennaio 2024

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: Proseguono, incomprensibilmente, gli assurdi ritardi nel pagamento delle indennità ferroviaria, autostradale e postale.

Nel mese di settembre 2016 si svolse, presso il Dipartimento della P.S., un incontro (presente il COISP e le altre OO.SS.) durante il quale l’allora Direttore Centrale per le Specialità annunciò che l’Amministrazione aveva raggiunto un accordo con il MEF (Ministero Economia e Finanze) per consentire all’inizio di ogni anno l’accredito delle risorse necessarie a pagare le indennità provenienti dalle Società Poste Italiane, Trenitalia e AISCAT, così da ridurre drasticamente i tempi di pagamento al personale delle spettanze concernenti le citate indennità.
Dal dichiarato accordo con il MEF è trascorso parecchio tempo e non pare affatto che si sia registrato quanto ci era stato esposto. Per esemplificare, l’ultimo pagamento dell’indennità ferroviaria, effettuato a dicembre 2023, riguarderebbe il solo mese di gennaio di citato anno.
Ora, anche allo scopo di porre in essere giuste azioni a tutela dei Poliziotti in servizio presso le Specialità della Polizia Ferroviaria, Polizia Stradale e Polizia Postale, si chiede di voler indicare lo stato dei pagamenti delle menzionate indennità da parte di ciascuna delle predette società convenzionate, l’attuale collocazione di tali risorse (MEF, competenti capitoli di bilancio del Dipartimento della P.S., etc..), l’iter procedurale attualmente in uso a partire dalla comunicazione dell’Amministrazione alle società circa le somme da dover ricevere in ordine ai servizi indennizzabili espletati dal personale fino all’attribuzione dei compensi allo stesso personale, ivi comprese le usuali tempistiche di ciascuna operazione necessaria dal momento della citata comunicazione da parte dell’Amministrazione fino al momento in cui tali risorse giungono ai nostri colleghi.
Chiaramente si vorrà specificare l’attuale situazione relativa a tutti i periodi per i quali ad oggi non risultano corrisposte le predette indennità ai Poliziotti.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF