Previdenza dedicata e previdenza complementare, esito incontro del 20.04.2022

807

Si è svolto questa mattina, presso il Dipartimento della P.S., il previsto incontro, presieduto dal Vice Capo della Polizia Prefetto Maria Teresa Sempreviva, propedeutico all’avvio della concertazione sui temi della previdenza dedicata e della previdenza complementare che si dovrà svolgere presso il Ministero della Funzione Pubblica.
L’incontro ha visto questa Federazione COISP MOSAP in prima linea a sollecitare l’avvio immediato delle citate procedure che dovranno portare in tempi rapidi ad una soluzione normativa che impegni al meglio le risorse stanziate nella Legge di bilancio 2022 (20 milioni per l’anno 2022, 40 milioni per l’anno 2023, 60 milioni 2024), così da garantire benefici tanto al personale della Polizia di Stato che a breve andrà in pensione come a coloro che lo faranno negli anni a venire, ivi compreso chi da poco tempo è entrato a far parte della nostra Amministrazione.
La Federazione COISP MOSAP ha puntualizzato che la soluzione ottimale sarebbe l’istituzione di una previdenza dedicata che parta dal riconoscimento dei coefficienti di trasformazione legati ai 67 anni pur mantenendo i limiti ordinamentali attuali per la pensione di vecchiaia (così come vorrebbe statuire il disegno di legge, Atto Senato n. 2180, presentato dai Senatori Roberta Pinotti, Daniela Donno, Maurizio Gasparri, Cataldo Mininno, Fabrizio Ortis e Vito Vattuone) e prosegua con ulteriori misure volte a garantire un effettivo riconoscimento della peculiare specificità della nostra professione, assicurando pertanto alle Donne e Uomini della Polizia di Stato un trattamento pensionistico dignitoso.

Roma, 20 aprile 2022

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP MOSAP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN PDF