Pianese (Coisp), si affronti problema minori non accompagnati – Comunicato stampa e Agenzie

382

Migranti: Pianese (Coisp), si affronti problemi minori non accompagnati

Roma, 19 Gennaio 2022 – “Il governo non può continuare a scaricare sulla Polizia di Stato la gestione dell’immigrazione clandestina, un fenomeno che pesa fortemente sugli organici del comparto, già falcidiati negli anni, e che incide negativamente sui dispositivi di controllo del territorio”. Così Domenico Pianese, segretario generale del Sindacato di Polizia Coisp. “Il problema dei minori non accompagnati che entrano clandestinamente in Italia, in particolare, richiede una seria riflessione. I trafficanti di esseri umani – prosegue – stanno infatti puntando il loro ‘business’ proprio sui giovani e giovanissimi, forti della certezza che non saranno rimpatriati. Ma dall’arrivo in Italia, per questi ragazzi inizia un percorso travagliato che spesso, soprattutto nelle grandi città, li porta a presentarsi negli uffici di Polizia, disperati e affamati, chiedendo di essere identificati al fine di ottenere il collocamento in strutture assistenziali che, puntualmente, non sono in grado di accoglierli immediatamente. E’, dunque, solo grazie alla grande umanità dei Poliziotti che i minori possono contare, per giorni, su un posto dove ripararsi e su dei pasti caldi. E’ una situazione che non può andare avanti all’infinito”, conclude.

AGENZIE STAMPA


Migranti: Coisp, si affronti problema minori non accompagnati

(ANSA) – ROMA, 19 GEN – “Il governo non puo’ continuare a scaricare sulla Polizia di Stato la gestione dell’immigrazione clandestina, un fenomeno che pesa fortemente sugli organici del comparto, gia’ falcidiati negli anni, e che incide negativamente sui dispositivi di controllo del territorio”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Il problema dei minori non accompagnati che entrano clandestinamente in Italia, in particolare – osserva Pianese – richiede una seria riflessione. I trafficanti di esseri umani stanno infatti puntando il loro ‘business’ proprio sui giovani e giovanissimi, forti della certezza che non saranno rimpatriati. Ma dall’arrivo in Italia, per questi ragazzi inizia un percorso travagliato che spesso, soprattutto nelle grandi citta’, li porta a presentarsi negli uffici di Polizia, disperati e affamati, chiedendo di essere identificati al fine di ottenere il collocamento in strutture assistenziali che, puntualmente, non sono in grado di accoglierli immediatamente. E’, dunque, solo grazie alla grande umanita’ dei poliziotti che i minori possono contare, per giorni, su un posto dove ripararsi e su dei pasti caldi. E’ una situazione – conclude – che non puo’ andare avanti all’infinito”. (ANSA).



MIGRANTI: PIANESE (COISP), ‘SI AFFRONTI PROBLEMI MINORI NON ACCOMPAGNATI’ =

Roma, 19 gen. (Adnkronos) – “Il governo non può continuare a scaricare sulla Polizia di Stato la gestione dell’immigrazione clandestina, un fenomeno che pesa fortemente sugli organici del comparto, già falcidiati negli anni, e che incide negativamente sui dispositivi di controllo del territorio”. Così Domenico Pianese, segretario generale del Sindacato di Polizia Coisp.
“Il problema dei minori non accompagnati che entrano clandestinamente in Italia, in particolare, richiede una seria riflessione. I trafficanti di esseri umani – prosegue – stanno infatti puntando il loro ‘business’ proprio sui giovani e giovanissimi, forti della certezza che non saranno rimpatriati. Ma dall’arrivo in Italia, per questi ragazzi inizia un percorso travagliato che spesso, soprattutto nelle grandi città, li porta a presentarsi negli uffici di Polizia, disperati e affamati, chiedendo di essere identificati al fine di ottenere il collocamento in strutture assistenziali che, puntualmente, non sono in grado di accoglierli immediatamente. E’, dunque, solo grazie alla grande umanità dei Poliziotti che i minori possono contare, per giorni, su un posto dove ripararsi e su dei pasti caldi. E’ una situazione che non può andare avanti all’infinito”. (Sil/Adnkronos)



MIGRANTI, COISP: AFFRONTARE PROBLEMI MINORI NON ACCOMPAGNATI

(9Colonne) Roma, 19 gen – “Il governo non può continuare a scaricare sulla Polizia di Stato la gestione dell’immigrazione clandestina, un fenomeno che pesa fortemente sugli organici del comparto, già falcidiati negli anni, e che incide negativamente sui dispositivi di controllo del territorio”. Così Domenico Pianese, segretario generale del Sindacato di Polizia Coisp. “Il problema dei minori non accompagnati che entrano clandestinamente in Italia, in particolare, richiede una seria riflessione. I trafficanti di esseri umani – prosegue – stanno infatti puntando il loro ‘business’ proprio sui giovani e giovanissimi, forti della certezza che non saranno rimpatriati. Ma dall’arrivo in Italia, per questi ragazzi inizia un percorso travagliato che spesso, soprattutto nelle grandi città, li porta a presentarsi negli uffici di Polizia, disperati e affamati, chiedendo di essere identificati al fine di ottenere il collocamento in strutture assistenziali che, puntualmente, non sono in grado di accoglierli immediatamente. E’, dunque, solo grazie alla grande umanità dei Poliziotti che i minori possono contare, per giorni, su un posto dove ripararsi e su dei pasti caldi. E’ una situazione che non può andare avanti all’infinito”, conclue.



Migranti: Pianese (Coisp), si affronti problemi minori non accompagnati

Roma, 19 gen – (Nova) – Il governo “non puo’ continuare a scaricare sulla Polizia di Stato la gestione dell’immigrazione clandestina, un fenomeno che pesa fortemente sugli organici del comparto, gia’ falcidiati negli anni, e che incide negativamente sui dispositivi di controllo del territorio”. Lo sottolinea Domenico Pianese, segretario generale del Sindacato di Polizia Coisp. “Il problema dei minori non accompagnati che entrano clandestinamente in Italia, in particolare, richiede una seria riflessione. I trafficanti di esseri umani – prosegue – stanno infatti puntando il loro ‘business’ proprio sui giovani e giovanissimi, forti della certezza che non saranno rimpatriati. Ma dall’arrivo in Italia, per questi ragazzi inizia un percorso travagliato che spesso, soprattutto nelle grandi citta’, li porta a presentarsi negli uffici di Polizia, disperati e affamati, chiedendo di essere identificati al fine di ottenere il collocamento in strutture assistenziali che, puntualmente, non sono in grado di accoglierli immediatamente. E’, dunque, solo grazie alla grande umanita’ dei Poliziotti che i minori possono contare, per giorni, su un posto dove ripararsi e su dei pasti caldi. E’ una situazione che non puo’ andare avanti all’infinito”, conclude. (Rin)



Migranti: Pianese (Coisp), si affronti problemi minori non accompagnati

(Agenparl) Roma, 19 Gennaio 2022 – “Il governo non può continuare a scaricare sulla Polizia di Stato la gestione dell’immigrazione clandestina, un fenomeno che pesa fortemente sugli organici del comparto, già falcidiati negli anni, e che incide negativamente sui dispositivi di controllo del territorio”. Così Domenico Pianese, segretario generale del Sindacato di Polizia Coisp. “Il problema dei minori non accompagnati che entrano clandestinamente in Italia, in particolare, richiede una seria riflessione. I trafficanti di esseri umani – prosegue – stanno infatti puntando il loro ‘business’ proprio sui giovani e giovanissimi, forti della certezza che non saranno rimpatriati. Ma dall’arrivo in Italia, per questi ragazzi inizia un percorso travagliato che spesso, soprattutto nelle grandi città, li porta a presentarsi negli uffici di Polizia, disperati e affamati, chiedendo di essere identificati al fine di ottenere il collocamento in strutture assistenziali che, puntualmente, non sono in grado di accoglierli immediatamente. E’, dunque, solo grazie alla grande umanità dei Poliziotti che i minori possono contare, per giorni, su un posto dove ripararsi e su dei pasti caldi. E’ una situazione che non può andare avanti all’infinito”, conclude.

SCARICA LA RASSEGNA IN PDF