Migranti, Pianese (Coisp): agente ferito a Marsala è ennesimo atto contro Forze dell’Ordine – Comunicato stampa e Agenzie

546

MIGRANTI: PIANESE (COISP) AGENTE FERITO A MARSALA E’ ENNESIMO ATTO CONTRO FORZE DELL’ORDINE

“Quello che è accaduto a Marsala e che ha portato un agente della Polizia di Stato a riscontrare gravi lesioni durante l’inseguimento dei 40 tunisini fuggiti dal Cas, è l’ennesimo episodio che vede le Forze dell’Ordine portate allo stremo in seguito alle rivolte dei migranti”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“L’escalation di violenza delle ultime settimane orchestrata dagli ospiti dei Centri nei confronti dei poliziotti, è la conferma di quanto il sistema di accoglienza italiano sia ormai al collasso. Sono troppo pochi gli agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi i migranti ospitati. Le donne e gli uomini in divisa – continua – fanno sempre il massimo ma non è più possibile sopportare questa situazione: già costretti a turni massacranti, a ore di straordinario obbligate e a poche accortezze per la loro incolumità fisica, non possono rischiare perfino la vita per arginare una situazione alla quale il governo non sembra voler porre rimedio” conclude.

Agenzie stampa


Migranti: Coisp, agente ferito a Marsala atto contro forze ps

(ANSA) – ROMA, 12 AGO – “Quello che e’ accaduto a Marsala e che ha portato un agente della Polizia a riscontrare gravilesioni durante l’inseguimento dei 40 tunisini fuggiti dal Cas, e’ l’ennesimo episodio che vede le forze di polizia portate allo stremo in seguito alle rivolte dei migranti”. Lo afferma il segretario del Coisp Domenico Pianese sostenendo che “l’escalation di violenza nei Centri delle ultime settimane nei confronti dei poliziotti e’ la conferma di quanto il sistema di accoglienza italiano sia ormai al collasso”. “Sono troppo pochi gli agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi i migranti ospitati. Le donne e gli uomini in divisa – conclude il Coisp – fanno sempre il massimo ma non e’ piu’ possibile sopportare questa situazione: gia’ costretti a turni massacranti, a ore di straordinario obbligate e a poche accortezze per la loro incolumita’ fisica, non possono rischiare perfino la vita per arginare una situazione alla quale il governo non sembra voler porre rimedio”. (ANSA)



MIGRANTI: PIANESE (COISP), ‘AGENTE FERITO A MARSALA ENNESIMO ATTO CONTRO FORZE DELL’ORDINE’ =

Roma, 12 ago. (Adnkronos) – ”Quello che è accaduto a Marsala e che ha portato un agente della Polizia di Stato a riscontrare gravi lesioni durante l’inseguimento dei 40 tunisini fuggiti dal Cas, è l’ennesimo episodio che vede le Forze dell’Ordine portate allo stremo in seguito alle rivolte dei migranti”. Così
in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia
Coisp.
”L’escalation di violenza delle ultime settimane orchestrata dagli ospiti dei Centri nei confronti dei poliziotti, è la conferma di quanto il sistema di accoglienza italiano sia ormai al collasso. Sono troppo pochi gli agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi i migranti ospitati. Le donne e gli uomini in divisa – continua – fanno sempre il massimo ma non è più possibile sopportare questa situazione: già costretti a turni massacranti, a ore di straordinario obbligate e a poche accortezze per la loro incolumità fisica, non possono rischiare perfino la vita per arginare una situazione alla quale il governo non sembra voler porre rimedio” conclude.



Migranti, Coisp: agente ferito a Marsala, ancora atti contro P.U.

Pianese: poliziotti sono ormai allo stremo
Roma, 12 ago. (askanews) – “Quello che è accaduto a Marsala e che ha portato un agente della Polizia di Stato a riscontrare gravi lesioni durante l’inseguimento dei 40 tunisini fuggiti dal Cas, è l’ennesimo episodio che vede le Forze dell’Ordine portate allo stremo in seguito alle rivolte dei migranti”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“L’escalation di violenza delle ultime settimane orchestrata dagli ospiti dei Centri nei confronti dei poliziotti, è la conferma di quanto il sistema di accoglienza italiano sia ormai al collasso. Sono troppo pochi gli agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi i migranti ospitati. Le donne e gli uomini in divisa – continua – fanno sempre il massimo ma non è più possibile sopportare questa situazione: già costretti a turni massacranti, a ore di straordinario obbligate e a poche accortezze per la loro incolumità fisica, non possono rischiare perfino la vita per arginare una situazione alla quale il governo non sembra voler porre rimedio” conclude.



Migranti: Pianese (Coisp), agente ferito a Marsala ennesimo atto contro Forze dell’Ordine

Roma, 12 ago – (Nova) – Quello che e’ accaduto a Marsala e che ha portato un agente della Polizia di Stato a riscontrare gravi lesioni durante l’inseguimento dei 40 tunisini fuggiti dal Cas, e’ l’ennesimo episodio che vede le Forze dell’Ordine portate allo stremo in seguito alle rivolte dei migranti. Cosi’ in una
nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“L’escalation di violenza delle ultime settimane orchestrata dagli ospiti dei Centri nei confronti dei poliziotti, e’ la conferma di quanto il sistema di accoglienza italiano sia ormai al collasso. Sono troppo pochi gli agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi i migranti ospitati”, aggiunge Pianese. “Le donne e gli uomini in divisa – continua – fanno sempre il massimo ma non e’ piu’ possibile sopportare questa situazione: gia’ costretti a turni massacranti, a ore di straordinario obbligate e a poche accortezze per la loro incolumita’ fisica, non possono rischiare perfino la vita per arginare una situazione alla quale il governo non sembra voler porre rimedio” conclude il segretario Coisp. (Com)



IMMIGRAZIONE: COISP “AGENTE FERITO A MARSALA ATTO CONTRO FORZE ORDINE”

MARSALA (TRAPANI) (ITALPRESS) – “Quello che e’ accaduto a Marsala e nche ha portato un agente della polizia di Stato a riscontrare gravi lesioni durante l’inseguimento dei 40 tunisini fuggiti dal Cas, e’ l’ennesimo episodio
che vede le Forze dell’Ordine portate allo stremo in seguito alle rivolte dei migranti”. Lo ha detto Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di polizia
“L’escalation di violenza – ha aggiunto – delle ultime settimane orchestrata dagli ospiti dei Centri nei confronti dei poliziotti, e’ la conferma di quanto il sistema di accoglienza italiano sia ormai al collasso. Sono troppo pochi gli agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi i migranti ospitati. Le donne e gli uomini in divisa fanno sempre il massimo ma non e’ piu’ possibile sopportare questa situazione: gia’ costretti a turni massacranti, a ore di straordinario obbligate e a poche accortezze per la loro incolumita’ fisica, non possono rischiare perfino la vita per arginare una situazione alla quale il governo non sembra voler porre rimedio”. (ITALPRESS).

SCARICA LA RASSEGNA COMPLETA