Migranti, Lampedusa sta scoppiando. Pochi Agenti sottoposti turni massacranti e a situazioni di potenziale violenza e aggressività. Il Governo intervenga – Il COISP sulle Agenzie stampa

562

Migranti: Pianese (COISP), “A Lampedusa situazione critica, Governo intervenga”

Roma, 17 Febbraio 2023 – “Il Centro di accoglienza migranti di Lampedusa è di nuovo in condizioni critiche. Al momento ci sono circa 2.300 ospiti, e ancora in queste ore ne stanno arrivando. Poche decine di poliziotti sono costrette a sopportare turni massacranti anche di 14-16 ore continuative per tentare di gestire una situazione che può precipitare in ogni momento, sfociando in episodi di violenza o di aggressività. Il Centro sta scoppiando e la mancanza delle più elementari condizioni igienico-sanitarie è ormai cronica. Rivolgiamo un appello al governo affinché vi sia alleggerita la pressione, perché la situazione è diventata davvero insostenibile”. Lo dichiara il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp Domenico Pianese.

AGENZIE STAMPA


MIGRANTI: COISP, A LAMPEDUSA SITUAZIONE CRITICA, GOVERNO INTERVENGA

(ANSA) – ROMA, 17 FEB – “Il Centro di accoglienza migranti di Lampedusa è di nuovo in condizioni critiche. Al momento ci sono circa 2.300 ospiti, e ancora in queste ore ne stanno arrivando.
Poche decine di poliziotti sono costrette a sopportare turni massacranti anche di 14-16 ore continuative per tentare di gestire una situazione che può precipitare in ogni momento, sfociando in episodi di violenza o di aggressività. Il Centro sta scoppiando e la mancanza delle più elementari condizioni igienico-sanitarie è ormai cronica. Rivolgiamo un appello al governo affinché vi sia alleggerita la pressione, perché la situazione è diventata davvero insostenibile”. Lo dichiara il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese. (ANSA)


MIGRANTI: PIANESE (COISP), ‘A LAMPEDUSA SITUAZIONE CRITICA, GOVERNO INTERVENGA’ =

Roma, 17 feb. (Adnkronos) – “Il Centro di accoglienza migranti di Lampedusa è di nuovo in condizioni critiche. Al momento ci sono circa 2.300 ospiti, e ancora in queste ore ne stanno arrivando. Poche decine di poliziotti sono costrette a sopportare turni massacranti anche di 14-16 ore continuative per tentare di gestire una situazione che può precipitare in ogni momento, sfociando in episodi di violenza o di aggressività. Il Centro sta scoppiando e la mancanza delle più elementari condizioni igienico-sanitarie è ormai cronica. Rivolgiamo un appello al governo affinché vi sia alleggerita la pressione, perché la situazione è diventata davvero insostenibile”. Lo dichiara il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp Domenico Pianese. (Cro/Adnkronos)


MIGRANTI, COISP: A LAMPEDUSA SITUAZIONE CRITICA, GOVERNO INTERVENGA

(9Colonne) Roma, 17 feb – “Il Centro di accoglienza migranti di Lampedusa è di nuovo in condizioni critiche. Al momento ci sono circa 2.300 ospiti, e ancora in queste ore ne stanno arrivando. Poche decine di poliziotti sono costrette a sopportare turni massacranti anche di 14-16 ore continuative per tentare di gestire una situazione che può precipitare in ogni momento, sfociando in episodi di violenza o di aggressività. Il Centro sta scoppiando e la mancanza delle più elementari condizioni igienico-sanitarie è ormai cronica. Rivolgiamo un appello al governo affinché vi sia alleggerita la pressione, perché la situazione è diventata davvero insostenibile”. Lo dichiara il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese.
(redm)


Migranti, Coisp: a Lampedusa situazione critica, Governo intervenga “Il centro di accoglienza sta scoppiando”

Roma, 17 feb. (askanews) – “Il centro di accoglienza migranti di Lampedusa è di nuovo in condizioni critiche. Al momento ci sono circa 2.300 ospiti, e ancora in queste ore ne stanno arrivando.
Poche decine di poliziotti sono costrette a sopportare turni massacranti anche di 14-16 ore continuative per tentare di gestire una situazione che può precipitare in ogni momento, sfociando in episodi di violenza o di aggressività. Il centro sta scoppiando e la mancanza delle più elementari condizioni igienico-sanitarie è ormai cronica. Rivolgiamo un appello al governo affinché vi sia alleggerita la pressione, perché la situazione è diventata davvero insostenibile”. Così afferma in una nota il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp,
Domenico Pianese.