II tranche FESI 2020, inaccettabile ritardo nel pagamento

2017

Roma, 20 novembre 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: FESI 2019 – 2° tranche “PRODUTTIVITÀ COLLETTIVA” – Inaccettabile ritardo nel
pagamento.

Preg.mo Direttore,
l’Accordo per la destinazione delle risorse previste dal Fondo per l’efficienza dei servizi istituzionali (FESI) per l’anno 2019, sottoscritto lo scorso 14 maggio, ha previsto un successivo incontro per la distribuzione delle ulteriori risorse stanziate dalla L.145/2018 (210 milioni di euro) che in quel momento non erano ancora disponibili in quanto da ripartire con apposito DPCM tra tutte le amministrazioni del Comparto.
Detto incontro si è poi concretizzato nel pomeriggio del 22 luglio e le menzionate ulteriori risorse, che per quanto riguarda la Polizia di Stato ammontavano a circa 33 milioni di euro, sono state impiegate tutte quante a favore della “PRODUTTIVITÀ COLLETTIVA” che veniva incrementata di € 1,50 per ogni giorno di presenza, per un importo medio complessivo pari a 343,27 euro (calcolando una media di 228,85 turni durante l’anno).
L’Amministrazione si assumeva l’impegno di corrispondere il compenso in argomento entro lo scorso mese di ottobre, al più tardi entro questo di novembre, agevolata dal fatto che era già in possesso del dato numerico delle presenze di tutto il personale, avendolo già acquisito per la corresponsione della prima tranche dell’istituto in argomento.
Ebbene, il mese di novembre è oramai prossimo a lasciarci e sul cedolino stipendiale, già visibile sul portale NoiPA, non v’è alcuna traccia dei soldi di cui sopra, sui quali i nostri colleghi avevano chiaramente fatto conto per le proprie esigenze personali e familiari.
Non è superfluo puntualizzare che la mancata corresponsione di quanto sopra, in assenza di qualsivoglia necessità di contabilizzazione (come si è detto il Dipartimento era già in possesso del numero di giornate da considerare per ciascun Poliziotto), testimonia un incomprensibile disinteresse da parte dell’Amministrazione nei confronti del personale.
Ciò premesso, La invitiamo, Gent.mo Direttore, ad intervenire immediatamente e con decisione nei confronti dei competenti settori del Dipartimento affinché si provveda a corrispondere ai Poliziotti il citato compenso, anche attraverso una emissione straordinaria da garantirsi con ogni possibile speditezza.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF