Contratto di lavoro, finalmente c’è attenzione verso le nostre legittime aspettative

1204

Riportiamo di seguito il comunicato emanato dal Dipartimento della Funzione Pubblica a seguito dell’incontro tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione, quello dell’Economia ed i Ministri delle Amministrazioni del Comparto Sicurezza e Difesa, relativamente al Contratto di Lavoro delle Donne e degli Uomini “in divisa”.

Sicurezza e Difesa e Soccorso Pubblico: aperto il tavolo politico sul rinnovo dei contratti

14 maggio 2021
Si è svolto a Palazzo Vidoni l’incontro tra il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta, dell’Interno Luciana Lamorgese, dell’Economia Daniele Franco e in video-collegamento del ministro della Giustizia Marta Cartabia e della Difesa Lorenzo Guerini sul rinnovo del contratto del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.
Nella riunione è stata registrata la volontà dei ministri di colmare la differenza degli stanziamenti per gli aumenti contrattuali tra il comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico e il restante pubblico impiego. L’obiettivo è garantire almeno un incremento complessivo pari al 4,07%, in aggiunta a quanto già previsto per la specificità del comparto. Inoltre, anche alla luce delle recenti iniziative legislative all’esame del Parlamento, si è convenuto di avviare un percorso diretto alla predisposizione di un “pacchetto specificità” che comprenda anche la definizione di una previdenza complementare “dedicata”.
Infine, alla riunione è stato anche affrontato il tema del finanziamento del contratto del comparto Vigili del fuoco e soccorso pubblico e dell’area negoziale dei dirigenti del predetto comparto sicurezza e difesa.

Come si evince dal predetto comunicato pare che a livello politico vi sia piena intenzione di corrispondere le giuste richieste di questa Federazione COISP MOSAP UPLS formulate durante gli incontri sinora tenutisi con riguardo al rinnovo del Contratto di Lavoro del personale non dirigente della Polizia di Stato per il triennio 2019-2021 ed al Contratto di Lavoro dei nostri dirigenti per il triennio 2018-2020, volte a garantire un incremento stipendiale pari al 4,07%, come per il restante pubblico impiego, oltre ad incrementi sulle varie indennità che compensano tutte quelle attività che costituiscono la specificità della nostra professione, nonché volte a statuire una distinta previdenza complementare.
Nel ringraziare per l’attenzione che finalmente rileviamo verso le legittime aspettative dei Poliziotti, attendiamo adesso una ulteriore convocazione da parte del Dipartimento della Funzione Pubblica, auspicando che nel corso della prossima riunione le altre oo.ss. e rappresentanze militari sosterranno la nostra Federazione COISP MOSAP UPLS nella pretesa che il Parlamento approvi anche, con urgenza, il disegno di legge 2180 presentato da Senatori di tutti gli schieramenti politici e volto a garantirci una pensione più dignitosa con l’attribuzione, al momento in cui andremo in pensione a 60 anni, del montante contributivo statuito per chi nel restante pubblico impiego va in pensione a 67 anni.

Roma, 20 maggio 2021

La Segreteria Nazionale
della Federazione COISP MOSAP UPLS

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF