Congedo e riposo solidale, esito riunione del 25 Maggio 2022

360

Il Contratto di Lavoro del personale non dirigente del Comparto Sicurezza e Difesa, relativo al triennio 2019- 2021, sottoscritto lo scorso 23 dicembre, è in dirittura d’arrivo. In questi giorni è attesa la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e quindi si avrà l’adeguamento stipendiale (auspichiamo con la prossima mensilità di giugno) e gli arretrati che con ogni probabilità verranno corrisposti con emissione straordinaria.
Nell’attesa, come sollecitato da questa Federazione COISP MOSAP, nella giornata di ieri si è svolto presso il Dipartimento un primo incontro relativo all’applicazione dell’articolo 22 del citato Contratto di Lavoro, il quale, nel prevedere la possibilità per i Poliziotti di cedere, in tutto o in parte, su base volontaria e a titolo gratuito, ad altro collega che abbia esigenza di prestare assistenza a figli minori che necessitino di cure costanti, le giornate di ferie nella propria disponibilità (quelle eccedenti le quattro settimane annuali di cui il lavoratore deve necessariamente fruire ai sensi dell’art. 10 del D.lgs. n. 66/2003) nonché le quattro giornate di riposo per le festività soppresse, ha rimandato la disciplina di tale previsione ad un accordo tra l’Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative del personale della Polizia di Stato.
Ebbene, nella citata riunione di ieri, l’Amministrazione, rappresentata dal Dirigente Generale Dott. Maurizio Ianniccari, ha inizialmente proposto alcune linee guida al fine di raggiungere il predetto accordo.
La Federazione COISP MOSAP, nel proprio articolato intervento, ha inizialmente rammentato come il predetto art. 22, in modo inaccettabile, ha escluso dalla possibilità di fruire del “congedo solidale” sia chi deve assistere i figli maggiorenni che il coniuge, ha altresì ricordato che tale estensione era stata fortemente richiesta da questa Federazione nell’ambito delle riunioni del tavolo del rinnovo contrattuale presso la Funzione Pubblica e che tanto l’Amministrazione che altri sindacati hanno dimostrato in quella circostanza scarsa vicinanza verso i nostri Colleghi che si trovano a vivere difficoltà familiari. Ha quindi auspicato che quanto prima si possa rivedere il predetto art. 22 ampliandone, come giusto che sia, il novero dei beneficiari.
Nel merito, poi, dell’accordo da redigere, questa Federazione COISP MOSAP ha sottolineato la necessità di prevedere alcuni punti ritenuti fondamentali quali:
– la facilità di accesso sia alla donazione di ferie e permessi che alla loro richiesta;
– la possibilità di fruire di periodi anche continuativi fino al massimo di 120 giorni;
– la necessità che attraverso l’area riservata del portale Doppiavela sia garantito a tutto il personale di conoscere se il fabbisogno dei Colleghi che richiedono di avvalersi del “congedo solidale” sia confacente ai giorni donati;
– la comunicazione periodica alle Organizzazioni Sindacali dei dati delle giornate donate e di quelle fruite, prevedendo in ultimo la possibilità di rivedere l’accordo se dovessero insorgere delle difficoltà di fruizione.
Al termine dell’incontro l’Amministrazione ha assicurato massima attenzione per le riflessioni poste dalla Federazione COISP MOSAP, assicurando la predisposizione di nuovi ulteriori incontri su tale argomento.

Roma, 26 maggio 2022

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP MOSAP

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF