COISP / APPALTI NAPOLI: PM, FUGA NOTIZIE DA EX CAPO DELLA DIA (ANSA)

438

APPALTI NAPOLI: PM, FUGA NOTIZIE DA EX CAPO DELLA DIA 'IN TELEFONATA SI DICE CHE GIRONE RIVELO' NOMI DI INDAGATI' (ANSA) – NAPOLI, 18 GEN – L'ex capo della Dia, generale Antonio Girone, avrebbe rivelato i nomi di alcuni indagati nell'inchiesta sugli appalti per la sicurezza a Napoli. E' una circostanza all'esame della Procura di Napoli che nel corso dell'inchiesta ritiro' nei mesi scorsi la delega alla Dia per affidare le indagini al Nucleo di polizia Tributaria della Guardia di Finanza. Della presunta fuga di notizia si fa riferimento in una telefonata intercorsa tra i vicecapi Francesco Cirillo e Nicola Izzo (quest'ultimo dimessosi e coinvolto nella inchiesta). La telefonata risale al 2 giugno 2010. L'argomento al centro della conversazione e' l'inchiesta napoletana e l'eventuale coinvolgimento di alti dirigenti del Viminale. Gli inquirenti riportano anche la sintesi di una precedente telefonata tra il prefetto Giovanna Iurato e Izzo ''nel corso della quale – scrivono i magistrati – concordando la linea difensiva comune da adottare innanzi ai pm, la prima riferisce di ricevere indicazioni e notizie dal Generale Girone su quale fosse la linea investigativa seguita dalla pubblica accusa. Generale Girone, che all'epoca dei fatti era il Capo (nazionale) della Direzione Investigativa Antimafia, e quindi a conoscenza delle piu' importanti attivita' di indagini che gli organi periferici (e in particolare il centro operativo DIA di Napoli)'' ''Lo stesso Girone che evidentemente, stando alle parole della Iurato, – osservano i pm – non si limitava a fornire informazioni (coperte da segreto investigativo), ma anche a 'dettare', in forza della sue conoscenze particolareggiate degli atti di indagine, una linea difensiva 'utile' alla sua posizione processuale'' ''In altre conversazioni emerge la reiterazione dei contatti tra la Iurato e Girone, nonche' i contatti tra quest'ultimo e l'altro vice-capo della Polizia, Francesco Cirillo a cui – scrivono gli inquirenti – comunica illegittimamente il nominativo delle persone iscritte nel registro degli indagati''. Durante la conversazione Nicola Izzo chiede se ''Giovanna e' indagata o meno''. Francesco – sintetizzano gli investigatori – riferisce che ''Girone gli ha detto che gli indagati sono: Giovanna (Iurato), Saporito (Salvatore, morto poi suicida, ndr) e poi esce fuori anche Castrese De Rosa". Questo uno dei brani ritenuti piu' significativi dalla procura di Napoli. NICOLA IZZO: Io non ho ancora capito se Giovanna l'ha indagata o meno FRANCESCO CIRILLO : A me, a me che io, che io…a me mi ha detto, come si chiama, Girone che gli indagati sono: ''Giovanna'', ''Saporito'' e…non so come sa questo… ti debbo dire…non so come sa, perch‚ esce all'improvviso fuori questo Castrese De Rosa. YBY-LN 18-GEN-13 19:59 NNN

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here