Centro di Permanenza per i Rimpatri di Macomer (NU) – Carenza di personale e impiego senza divisa idonea

651

Roma, 10 febbraio 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: Centro di Permanenza per i Rimpatri di Macomer (NU) – Carenza di personale e
impiego senza divisa idonea. Richiesta di intervento urgente.

Come è noto, dal 19.12.2019, presso il Comune di Macomer (NU) è operativo il Centro di
Permanenza per il Rimpatrio (CPR) per cittadini extracomunitari.
Il dispositivo finalizzato al funzionamento del suddetto Centro, così messo in atto
dall’Amministrazione, ha coinvolto in maniera importante il personale operante in tutta la regione con particolare riferimento a quello della Questura di Nuoro e dei suoi Commissariati.

Anche gli operatori in servizio negli uffici investigativi della citata Questura, Squadra Mobile e DIGOS, seppur già sofferenti per la carenza di personale, sono chiamati a svolgere i servizi di vigilanza all’interno di predetto CPR, alternandosi per 15 giorni con turno in quinta. Ai predetti, tuttavia, poiché ordinariamente svolgono servizio in abiti civili, non è stata loro fornita la “divisa operativa”, che è specifica anche per i servizi di ordine pubblico, per cui sono costretti a svolgere detti servizi in “divisa ordinaria” (scarpe basse, giacca, camicia e cravatta).

In considerazione della palese inidoneità della “divisa ordinaria” nell’operare dentro il CPR, la nostra Segreteria Provinciale di Nuoro è intervenuta più volte presso il Questore di Nuoro, non ottenendo tuttavia alcuna risposta concreta.

Ora, prescindendo dall’opportunità di garantire una uniformità della divisa indossata nello
svolgimento di uno stesso servizio, ciò che maggiormente ci preoccupa è la sicurezza e l’incolumità dei nostri citati colleghi che è gravemente messa a rischio essendo gli stessi obbligati a svolgere un servizio di ordine pubblico con vestiario assolutamente inadeguato.
Codesto Ufficio è quindi pregato di intervenire con ogni possibile urgenza presso i competenti settori del Dipartimento, non solo al fine di garantire ai Poliziotti sopra menzionati la fornitura immediata di una divisa idonea per il servizio di o.p. che sono chiamati a svolgere ma anche al fine di far gravare in misura minore, sulla Questura di Nuoro, le incombenze del ridetto Centro di Permanenza per i Rimpatri, stante le già impegnative incombenze di detto Ufficio.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP