Anticipazione del T.F.S. a favore del personale della Polizia di Stato. Richiesta delucidazioni

1413

Roma, 07 ottobre 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
Segreteria del Dipartimento
Ufficio per le Relazioni Sindacali

OGGETTO: Anticipazione del T.F.S. a favore del personale della Polizia di Stato.
Richiesta di delucidazioni.

Con decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4, recante Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, è stato disposto all’articolo 23, comma 1 che «i lavoratori dipendenti delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 […] cui è liquidata la pensione quota 100 ai sensi dell’articolo 14, conseguono il riconoscimento dell’indennità di fine servizio comunque denominata al momento in cui tale diritto maturerebbe a seguito del raggiungimento dei requisiti di accesso al sistema pensionistico […]».

Il comma 2 del citato articolo prevede che «sulla base di apposite certificazioni rilasciate dall’ente responsabile per l’erogazione del trattamento di fine servizio, comunque denominato, i soggetti di cui al comma 1 nonché i soggetti che accedono, o che hanno avuto accesso prima della data di entrata in vigore del presente decreto, al trattamento di pensione […] possono presentare richiesta di finanziamento di una somma pari all’importo, nella misura massima di cui al comma 5 del presente articolo1, dell’indennità di fine servizio maturata, alle banche o agli intermediari finanziari che aderiscono a un apposito accordo quadro da stipulare […]».

Successivamente il quadro normativo è stato completato con l’adozione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 aprile 2020, n. 51, recante regolamento in materia di anticipo del TFS/TFR, in attuazione dell’articolo 23, comma 7, del decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4 e, da ultimo, con il decreto 19 agosto 2020 del Ministro per la Pubblica Amministrazione, di approvazione dell’Accordo quadro per il finanziamento verso l’anticipo della liquidazione dell’indennità di fine servizio comunque determinata, secondo quanto previsto dall’articolo 23, comma 2, del decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4.

Ciò premesso, si chiede di ottenere delucidazioni circa l’applicabilità dell’istituto de quo anche a favore del personale della Polizia di Stato, che, appartenendo al Ministero dell’Interno, pare sicuramente compresa tra le amministrazioni dello Stato, ai sensi dell’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
In caso di risposta positiva, si chiede a codesto Ufficio di farsi promotore dell’adozione di opportune circolari illustrative, nonché della stipulazione di convenzioni con banche o intermediari finanziari per l’anticipazione del T.F.S. agli aventi diritto.

In attesa di cortese riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF