26° corso per Vice Sovrintendente e 9° corso per Vice Ispettore – Facciamo tornare a casa i pochi colleghi ancora in servizio presso le sedi dove erano stati assegnati, lontane centinaia di chilometri dalle loro case e dai loro affetti

5891

Roma, 10 dicembre 2018

AL SIGNOR CAPO DELLA POLIZIA
Direttore Generale della Pubblica Sicurezza
Prefetto Franco Gabrielli

OGGETTO: 26° corso per Vice Sovrintendente e 9° corso per Vice Ispettore – Facciamo tornare a casa i pochi colleghi ancora in servizio presso le sedi dove erano stati assegnati, lontane centinaia di chilometri dalle loro case e dai loro affetti

Preg.mo Signor Capo della Polizia,
alcune decine di colleghi del 26° corso per Vice Sovrintendente e del 9° corso per Vice Ispettore attendono che l’Amministrazione li movimenti presso la sede ove prestavano servizio prima della frequenza dei citati corsi di formazione.
Si tratta di Poliziotti con famiglie ed interessi personali presso le originarie sedi di servizio dalle quali si sono allontanate per migliorare professionalmente ed economicamente, con la speranza che quanto prima vi avrebbero fatto ritorno.
Quella speranza – di cui si era fatta garante anche l’Amministrazione in più occasioni –
assicurando che sarebbero stati trasferiti entro la fine di quest’anno.
Ebbene, se da una parte sembra che entro questo mese verranno disposti i trasferimenti dei Vice Ispettori ancora rimasti nelle sedi di assegnazione al termine del corso, per ciò che riguarda i colleghi Vice Sovrintendenti del 26° corso pare che la Direzione Centrale per le Risorse Umane voglia provvedere al loro trasferimento solo al termine del prossimo corso per Vice Sovrintendente … un ulteriore periodo, peraltro ad oggi affatto quantificabile, che si aggiungerebbe ai due anni già trascorsi lontano da casa.
Rimandare tali trasferimenti significherebbe allungare ulteriormente le difficoltà di quei colleghi, continuando a gravare sul già misero stipendio con i costi dei viaggi che consentono loro di riabbracciare le proprie famiglie con una certa frequenza.
Non sono certo poche decine di Poliziotti (perché davvero di poche decine si tratta) che possono rendere inefficace l’attività dell’Amministrazione nelle sedi ove adesso prestano servizio e negare loro un trasferimento a casa nei tempi promessi (entro questo mese di dicembre) non riflette l’immagine di un Dipartimento vicino al proprio personale.
La preghiamo quindi, Preg.mo Signor Capo della Polizia, di voler intervenire sulla questione,
disponendo il rientro in sede dei Vice Sovrintendenti del 26° corso e dei Vice Ispettori del 9 corso.
Gli Uffici che dovranno farne a meno non ne soffriranno così tanto da non poter garantire con la consueta efficacia ed efficienza i propri compiti; i colleghi interessati e le loro famiglie gliene saranno enormemente grati.

In attesa di cortese riscontro, l’occasione è gradita per inviarLe i più cordiali saluti.
Con sincera e profonda stima,

Il Segretario Generale del Co.I.S.P.
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF