Unità Operative di Primo Intervento e lavoro straordinario in occasione delle aggregazioni in altre sedi che DEVE incidere sul monte ore dell’ufficio a favore del quale è svolta l’attività

1178
Unità Operative di Primo Intervento (UOPI)
Unità Operative di Primo Intervento (UOPI)

Roma, 9 dicembre 2019

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Unità Operative di Primo Intervento e lavoro straordinario in occasione delle
aggregazioni in altre sedi che DEVE incidere sul monte ore dell’ufficio a favore del
quale è svolta l’attività.

Preg.mo Direttore,
con circolare recante n. 333-G/II/2501/MO/PS/AAGG75 e datata 14.04.2015, relativa al “Compenso per lavoro straordinario al Personale Polizia di Stato”, la Direzione Centrale per le Risorse Umane, Servizio TEP e Spese Varie, ha inteso fornire “Chiarimenti e precisazioni sulla gestione delle prestazioni straordinarie da informatizzarsi mensilmente al sistema NoiPA”, specificando in particolare che:

Il citato sistema Noi Pa prevede 3 sottoprocedure, che di seguito saranno identificate con la parola “basket”, ed esattamente:
– Codice AA01 Straordinario Monte ore e limiti assegnati (1°Basket);
– Codice A01B Straordinario Eccezionale (2° Basket);
– Straordinario in supero (3° Basket).

per poi precisare che

1. STRAORDINARIO MONTE ORE E LIMITI ASSEGNATI -1° BASKET
……
PERSONALE CHE PRESTA SERVIZIO AL DI FUORI DELLA SEDE DI APPARTENENZA
Aggregazioni massive.
… per aggregazioni massive devono intendersi sia quelle nelle quali un intero Reparto (o parte di esso) si sposta (a titolo esemplificativo si faccia riferimento all’attività dei Reparti Mobili o dei Reparti Prevenzione Crimine) sia quelle nelle quali i singoli operatori della Polizia di Stato, provenienti da più Reparti, siano aggregati in un’unica sede ove svolgere il servizio (ad esempio, per il personale che va a svolgere servizi presso i vari centri di accoglienza per l’immigrazione CIE e CARA).
Inoltre si aggiunge che per “massive” devono intendersi quelle aggregazioni di rinforzo per
particolari esigenze di ordine pubblico avente carattere generale (ad esempio no TAV,
maggiori esigenze per immigrazione dovute a sbarco clandestini) o stagionali (rinforzi stagioni sciistiche, estive ecc., grandi eventi o manifestazioni aventi carattere nazionale).
In tutti i casi sopra descritti si ribadisce che la competenza ad inserire le ore di lavoro
straordinario rese nel mese di riferimento è dell’Ufficio di appartenenza del dipendente fino alla capienza del monte ore mensile. Eventuali differenze andranno inserite nel sistema NoiPA 3° basket.

Aggregazioni singole.
Per aggregazioni singole devono intendersi i servizi svolti da uno o più dipendenti in una
sede diversa da quella di appartenenza, non aventi un carattere di generalità ed
eccezionalità come sopra precisato.
In tali casi, in considerazione della flessibilità del sistema informatico Noi PA, le
prestazioni straordinarie saranno assunte in via ordinaria dalla sede di aggregazione.

……
2. STRAORDINARIO ECCEZIONALE – 2° BASKET
… lo stesso deve essere espressamente autorizzato dal Servizio TEP e Spese Varie … straordinario
elettorale … Reparti Mobili … eventi emergenziali … OP di particolare rilievo … vigilanze ai
concorsi della Polizia di Stato … etc.
3. STRAORDINARIO IN SUPERO – 3° BASKET
… le prestazioni comunque rese in supero alle autorizzazioni ….

Ebbene, seppur la suddetta circolare è più che chiara nella parte in cui distingue le aggregazioni “massive” e quelle “singole”, ci viene segnalato che gli impieghi fuori sede del personale delle U.O.P.I. vengano trattati dagli Uffici periferici come se fossero delle aggregazioni “massive” (quando secondo la ridetta circolare non lo sono affatto!!), con la conseguenza che l’eventuale lavoro straordinario effettuato viene registrato dal Reparto Prevenzione Crimine ove è inquadrato il quale, chiaramente, stante il limitato monte ore attribuitogli, si trova costantemente a doverlo registrare nel 3° Basket.
La conseguenza è che i colleghi in argomento si vedono riconosciute solo dopo anni le spettanze economiche per il lavoro straordinario che sono obbligati a svolgere … e sempre che il Governo stanzi i soldi per pagarlo.
Ciò premesso, poiché – com’è detto e come è evidente – le aggregazioni in argomento rientrano tra quelle cc.dd. “singole” non rivestendo le caratteristiche di generalità e eccezionalità proprie di quelle “massive”, La preghiamo, Gent.mo Direttore, di voler intervenire con cortese urgenza presso i competenti settori del Dipartimento affinché venga fatta cessare una procedura che è difforme dalle disposizioni ministeriali e che è causa di grave nocumento nei confronti del personale, ricordando a tutti gli Uffici periferici, in primis i Reparti Prevenzione Crimine, che il lavoro straordinario dei Poliziotti delle Unità Operative di Primo Intervento aggregato in altra sede deve incidere sul monte ore dell’Ufficio a favore del quale è svolta tale attività professionale.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF