Ultra’ e Fn a Roma, tutta la politica condanni violenze. Il COISP sulle Agenzie stampa

226


(ANSA) – ROMA, 6 GIU – “La violenza nei confronti delle forze dell’ordine va condannata sempre e comunque, a prescindere dall’estrazione politica dei manifestanti”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“E’ inaccettabile – osserva Pianese – che questi soggetti, che si mascherano da paladini della giustizia in un momento di disagio sociale, si autoproclamino agitatori di piazza con l’unico intento di aizzare la povera gente contro le forze dell’ordine, i rappresentanti dello Stato, e contro i giornalisti.
Auspichiamo che tutta la classe politica, in maniera trasversale, prenda le distanze da questi pericolosi criminali e che vengano commutate loro pene esemplari”. (ANSA).


Roma, 6 giu. (askanews) – “La violenza nei confronti delle Forze dell’Ordine va condannata sempre e comunque, a prescindere dall’estrazione politica dei manifestanti”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“È inaccettabile che questi soggetti, che si mascherano da paladini della giustizia in un momento di disagio sociale, si autoproclamino agitatori di piazza con l’unico intento di aizzare la povera gente contro le Forze dell’Ordine, i rappresentanti dello Stato, è contro i giornalisti.
Auspichiamo che tutta la classe politica, in maniera trasversale, prenda le distanze da questi pericolosi criminali e che vengano commutate loro pene esemplari” continua.


(AGI) – Roma, 6 giu. – “La violenza nei confronti delle forze dell’ordine va condannata sempre e comunque, a prescindere dall’estrazione politica dei manifestanti”.
Cosi’ in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, in merito agli incidenti di oggi pomeriggio al Circo Massimo, a Roma, nel corso della manifestazione promossa da Forza Nuova e da formazioni della destra ultras.
“E’ inaccettabile che questi soggetti, che si mascherano da paladini della giustizia in un momento di disagio sociale, si autoproclamino agitatori di piazza con l’unico intento di aizzare la povera gente contro le forze dell’ordine, i rappresentanti dello Stato, e contro i giornalisti.
Auspichiamo che tutta la classe politica, in maniera trasversale, prenda le distanze da questi pericolosi criminali e che vengano commutate loro pene esemplari”, conclude Pianese. (AGI)

SCARICA LA RASSEGNA IN PDF