Schemi di Decreti sui posti di funzione per i dirigenti e sull’assetto ordinativo e dotazioni organiche degli Uffici periferici

711

Roma, 9 marzo 2022

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO

OGGETTO:
■ Schema di decreto del Ministro dell’Interno avente ad oggetto l’individuazione dei posti di funzione riservati alle qualifiche dirigenziali di livello non generale dei Funzionari della Polizia di Stato nell’ambito delle articolazioni periferiche dell’Amministrazione della pubblica sicurezza, nonché la rideterminazione dei posti di funzione riservati alle medesime qualifiche dirigenziali di livello non generale dei Funzionari della Polizia di Stato nell’ambito del Dipartimento della pubblica sicurezza. Informazione preventiva ex art. 25, comma 2, del D.P.R. 164/2002 (rif. nota del 4.3.2022 recante prot. 555/V-RS/Area 1^/01/16/000995).

■ Progetto di riorganizzazione delle articolazioni periferiche dell’Amministrazione della pubblica sicurezza: – Schema di Decreto del Capo della Polizia – Direttore
Generale della pubblica sicurezza, da adottare ai sensi dell’articolo 9 del D.P.R. 22 marzo 2001, n. 208, avente ad oggetto la definizione dell’assetto ordinativo, delle competenze e delle dotazioni organiche delle articolazioni periferiche dell’Amministrazione della pubblica sicurezza. Informazione preventiva ex art. 25, comma 2, del D.P.R. 164/2002 (rif. nota del 4.3.2022 recante prot. 555/V-RS/Area 1^/0001104).
OSSERVAZIONI E RICHIESTA DI ESAME EX ART. 26 D.P.R. 164/2002

Si fa riferimento alle informazioni preventive in oggetto indicate, con le quali sono stati trasmessi due schemi di decreto strettamente correlati tra loro: il primo, del Ministro dell’Interno, afferente l’individuazione dei posti di funzione riservati alle qualifiche dirigenziali di livello non generale dei Funzionari della Polizia di Stato, ed il secondo, del Capo della Polizia, concernente l’assetto ordinativo, le competenze e le dotazioni organiche delle articolazioni periferiche dell’Amministrazione della pubblica sicurezza.

In entrambe le citate informazioni, codesto Ufficio, dopo aver richiamato il recente riordino delle carriere ed i successivi decreti correttivi, che hanno rimodulato la complessiva dotazione organica del personale della Polizia di Stato, destinata a passare da 117.291 a 108.403 unità, entro il 1° gennaio 2027, e in particolare la riduzione di 800 unità della dotazione dei Funzionari della carriera cd. “ordinaria” (da 4.500 a 3.700 unità) e l’incremento di 120 unità della dotazione dei Funzionari della carriera dei tecnici (da 646 a 766unità), ha inteso rappresentare la necessità di “un ampio e generale adeguamento del modello organizzativo dell’Amministrazione della pubblica sicurezza, che ha riguardato sia la rideterminazione degli organici assegnati agli uffici che operano sul territorio e dei relativi livelli di preposizione dirigenziale, sia – conseguentemente – l’assetto ordinativo dei medesimi uffici” che dovrebbe trovare concretizzazione attraverso l’emanazione dei due decreti dei quali è stato trasmesso uno schema.

Ora, fatto salvo il fatto che a parere di questa Federazione vi è la necessità di riportare l’organico dei Primi Dirigenti alla dotazione numerica antecedente al riordino del 2017, è di tutta evidenza l’opportunità di un confronto soprattutto sul provvedimento che dovrà delineare quelle che, a partire dal 1° gennaio 2027, dovranno essere gli organici degli uffici periferici, molti dei quali sono obiettivamente carenti adesso e rischiano addirittura di subire un decremento anziché quell’aumento di personale che è quanto mai necessario per un corretto adempimento dei compiti assegnati alla nostra Amministrazione.
Tutto ciò premesso, codesto Ufficio è pregato di pianificare l’esame ai sensi dell’art. 26 del D.P.R. 164/2002.
In attesa di cortese riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP MOSAP

SCARICA LA NOTA IN PDF