Rilevazione revoche sindacali al 31 ottobre 2021, bozza di circolare. Osservazioni e richieste

97

Roma, 12 ottobre 2021

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Rilevazione revoche sindacali al 31 ottobre 2021.
Bozza di circolare – Osservazioni e richieste

In riferimento alla bozza di circolare concernente l’oggetto, trasmessa con nota dello scorso 8.10.2021 avente prot. 0004985, si ritiene opportuno rappresentare quanto segue:
La citata bozza puntualizza che «Presumibilmente entro il 20 novembre, gli Uffici Amministrativo-Contabili disporranno degli elenchi nominativi dei dipendenti disdettati e avranno la possibilità di comunicarli ai rappresentanti sindacali delle sigle presenti nella provincia». Ebbene, a parte la tempistica della procedura di rilevazione delle revoche sindacali, di cui si dirà meglio appresso, appare opportuno rivedere le modalità prima esplicitate di partecipazione dei Sindacati, ritenendo opportuno, come peraltro avviene con la “Rilevazione e certificazione del dato associativo sindacale” che in luogo della mera «possibilità di comunicare» i dati dei dipendenti disdettati, che peraltro negli anni passati in alcuni Uffici è stata intesa come facoltà e non obbligo da parte degli Uffici Amministrativo-Contabili, si provveda con una sottoposizione dei citati elenchi dei dipendenti disdettati (comprensivi delle disdette e eventuale prova di ricezione delle stesse via PEC o raccomandata e delle relative date di invio) al rappresentante sindacale di ciascuna O.S. al quale dovrà essere chiesto di sottoscriverle, evidenziando, se del caso, la necessità di rettifiche o correzioni.
Quanto invece alla tempistica della procedura di rilevazione delle revoche sindacali prima accennata, è doveroso denunciarne l’incomprensibile lungaggine.
I dati relativi alle disdette devono essere immessi nel sistema dagli Uffici Amministrativo-Contabili una volta che le stesse giungono ai predetti Uffici. Ebbene, appare davvero irragionevole che al termine ultimo del 2 novembre per consegnare le disdette si concedano ulteriori 8 giorni («alla data del 10 novembre 2021») per completare la citata immissione, ed ancora più insensato che a tale data del 10 novembre si possa ancora fare l’ipotesi di disdette non ancora pervenute («con ritardo agli Uffici Amministrativo-Contabili»), atteso il fatto che esse, se non consegnate a mano entro il 2 novembre sono trasmesse via PEC (con arrivo quindi immediato) oppure ancora con raccomandata (8 giorni sono certamente più che sufficienti).
Da ciò la giusta pretesa, prima evidenziata, di garantire una completa visione al rappresentante sindacale di ciascuna O.S. tanto degli elenchi dei dipendenti disdettati che delle stesse disdette e eventuale prova di ricezione delle stesse via PEC o raccomandata con visibile data di invio delle predette.
Ma ancora …
Completata l’immissione dei dati relativi alle disdette «alla data del 10 novembre 2021», il Dipartimento si prenderebbe, se va bene, altri 10 giorni («presumibilmente entro il 20 novembre») per ritrasmettere gli stessi dati agli Uffici Amministrativo-Contabili … sebbene siamo nel 2021 ed i sistemi informatici, anche quelli in uso alla nostra Amministrazione, garantiscono una procedura certamente molto più celere … sempre che non vi sia uno specifico intento di ritardare alle OO.SS. la conoscenza della rilevazione delle revoche sindacali.
Premesso quanto sopra auspichiamo da parte Sua opportuni correttivi alla bozza di circolare in questione, aderendo alle giuste richieste e osservazioni di questa Federazione.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale della Federazione COISP MOSAP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF