Per ricordare Emanuele Petri

153

Il 2 marzo del 2003 il nostro collega ed amico Emanuele Petri, Sovrintendente Capo in servizio alla Polizia Ferroviaria di Terontola (AR), perse la vita, per mano del brigatista Mario Galesi, in un conflitto a fuoco sul treno 2304 Roma-Firenze, poco prima della stazione ferroviaria di Castiglion Fiorentino (AR).
Da allora il suo ricordo è costante in tutti noi e soprattutto in quelle persone che avevano avuto la fortuna di conoscerlo, perché Emanuele Petri è stata davvero una persona eccezionale.
Nel diciannovesimo anniversario della scomparsa di “Lele” sono stati programmati alcuni momenti commemorativi. Alle ore 10.30 di oggi, lunedì 2 marzo 2021, presso la stazione ferroviaria di Castiglion Fiorentino, è stata depositata una corona di alloro ed a seguire si è tenuta una sentita e partecipata cerimonia.
Era presente la moglie di Emanuele, la signora Alma, il figlio Angelo, Assistente Capo della Polizia di Stato, l’On.le Nicola Molteni, Sottosegretario al Ministero dell’Interno, il Sindaco del Comune di Castiglion Fiorentino dott. Mario Agnelli, il Vice Capo della Polizia Prefetto Maria Teresa Sempreviva, il Prefetto della Provincia di Arezzo Anna Palombi, il Questore della Provincia di Arezzo dott. Dario Sallustio, il Questore della Provincia di Perugia dott. Giuseppe Bellassai, il Dirigente del Compartimento della Polizia Ferroviaria della Toscana dott. Domenico Condello, numerosissimi colleghi anche di altre Forze di Polizia e cittadini tra cui anche giovani ragazzi.

Un parco pubblico dedicato ad Emanuele

Successivamente alla commemorazione presso la stazione ferroviaria di Castiglion Fiorentino, si è svolta a Camucia di Cortona la cerimonia di intitolazione di un parco pubblico al nostro Emanuele Petri.
Su iniziativa del Sindaco del Comune di Cortona dott. Luciano Meoni e decisione unanime di tutto il Consiglio Comunale, è stato intitolato ad Emanuele il nuovo parco di via Sandrelli, all’interno del quale è stato anche collocato una scultura raffigurante l’Albero della vita (opera dello scultore Andrea Roggi) dedicata a “Lele” nonché una targa in suo ricordo.
Alla suddetta cerimonia erano chiaramente presenti le medesime Autorità che avevano preso parte alla commemorazione del 19° anniversario della morte di Emanuele Petri presso la stazione ferroviaria di Castiglion Fiorentino ma anche gli alunni della scuola elementare “Morra” di Cortona.
Nell’occasione il Vice Capo della Polizia Prefetto Sempreviva ha sottolineato che “siamo qui per scoprire un monumento alla memoria di Emanuele, un
uomo che ha dedicato la vita al servizio degli altri e dal suo sacrificio dobbiamo trarre la forza per affrontare le sfide che la vita ci mette davanti. Grazie per il grande esempio che ci ha dato e che ci dà ancora oggi”. La signora Alma, moglie di Emanuele, invece, evidenziando grande commozione, ha sottolineato che “in questi 19 anni forse è la cosa più bella e significativa … un parco è una cosa meravigliosa … sapere che dei bambini e delle famiglie staranno qui, guarderanno quella targa e ricorderanno Emanuele per noi è una cosa meravigliosa … anche perché lui amava tanto i bambini”.
Il Segretario Nazionale Sergio BOGNANNO, il Segretario Generale Regionale per la “Toscana” Iuri MARTINI, il Segretario Generale Provinciale di Arezzo Alessandro CHIUPPI, assieme ad altri componenti della struttura provinciale aretina, nel rappresentare il nostro Sindacato nei suddetti momenti, hanno manifestato ai familiari di “Lele”, con i quali vi è un forte legame di affetto e amicizia, la vicinanza di tutto il COISP.

Roma, 2 marzo 2022

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF