Migranti, Coisp: nuovo accordo alleggerisca pressione su Polizia – Comunicato stampa e Agenzie

707

Migranti, Coisp: nuovo accordo alleggerisca pressione su Polizia

Roma, 15 Giugno 2022 – “Auspichiamo che il nuovo accordo europeo sull’immigrazione e sulla redistribuzione a livello comunitario dei migranti promosso dal ministro Lamorgese sia a favore anche della Polizia impiegata costantemente nella gestione dei flussi migratori”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, secondo cui “è necessario, in un’ottica di revisione dei flussi e di equidistribuzione dei migranti, anche alleggerire la pressione sulla Polizia di Stato che impiega quotidianamente migliaia di agenti per la gestione dell’immigrazione. Gli agenti, infatti, sono costretti anche a turni massacranti di 14-16 ore al giorno, ed è per questo che hanno necessariamente bisogno di una nuova normativa che fissi nuove regole sul controllo e la gestione degli hotspot e dei centri di prima accoglienza” continua. “La situazione migratoria non può più essere gestita in maniera emergenziale: sono oltre 20 anni che assistiamo a flussi indiscriminati di clandestini che sbarcano sulle nostre Coste senza che nessuno si preoccupi di cosa accade loro successivamente. E’ assolutamente necessario, dunque, prevedere l’invio di personale di rinforzo e rivalutare tutte quelle direttive che oggi esonerano i militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza dai servizi di accompagnamento dei migranti” conclude.

AGENZIE STAMPA


Migranti: Coisp, nuovo accordo Ue alleggerisca pressione su Ps

‘Migliaia di agenti quotidianamente impegnati,turni massacranti’
(ANSA) – ROMA, 15 GIU – “Auspichiamo che il nuovo accordo europeo sull’immigrazione e sulla redistribuzione a livello comunitario dei migranti promosso dal ministro Lamorgese sia a favore anche della Polizia impiegata costantemente nella gestione dei flussi migratori”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, secondo cui “e’ necessario, in un’ottica di revisione dei flussi e di equa distribuzione dei migranti, anche alleggerire la pressione sulla Polizia di Stato che impiega quotidianamente migliaia di agenti
per la gestione dell’immigrazione”.
“Gli agenti, infatti – ricorda Pianese – sono costretti anche a turni massacranti di 14-16 ore al giorno ed e’ per questo che hanno necessariamente bisogno di una nuova normativa che fissi nuove regole sul controllo e la gestione degli hotspot e dei centri di prima accoglienza. La situazione migratoria – sottolinea – non puo’ piu’ essere gestita in maniera emergenziale: sono oltre 20 anni che assistiamo a flussi indiscriminati di clandestini che sbarcano sulle nostre coste senza che nessuno si preoccupi di cosa accade loro successivamente. E’ assolutamente necessario, dunque, prevedere l’invio di personale di rinforzo e rivalutare tutte quelle direttive che oggi esonerano i militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza dai servizi di accompagnamento dei migranti”. (ANSA). COM-NE


MIGRANTI: COISP, ‘NUOVO ACCORDO ALLEGGERISCA PRESSIONE SU POLIZIA’ =

Roma, 15 giu. (Adnkronos) – ”Auspichiamo che il nuovo accordo europeo sull’immigrazione e sulla redistribuzione a livello comunitario dei migranti promosso dal ministro Lamorgese sia a favore anche della Polizia impiegata costantemente nella gestione dei flussi migratori”.
Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, secondo cui ”è necessario, in un’ottica di revisione dei flussi e di equidistribuzione dei migranti, anche alleggerire la pressione sulla Polizia di Stato che impiega quotidianamente migliaia di agenti per la gestione dell’immigrazione”.
“Gli agenti, infatti, sono costretti anche a turni massacranti di 14-16 ore al giorno, ed è per questo che hanno necessariamente bisogno di una nuova normativa che fissi nuove regole sul controllo e la gestione degli hotspot e dei centri di prima accoglienza”, continua.
”La situazione migratoria non può più essere gestita in maniera emergenziale: sono oltre 20 anni che assistiamo a flussi indiscriminati di clandestini che sbarcano sulle nostre coste senza che nessuno si preoccupi di cosa accade loro successivamente. E’ assolutamente necessario, dunque, prevedere l’invio di personale di rinforzo e rivalutare tutte quelle direttive che oggi esonerano i militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza dai servizi di accompagnamento dei migranti”, conclude. (Cro/Adnkronos)


MIGRANTI. COISP: NUOVO ACCORDO ALLEGGERISCA PRESSIONE SU POLIZIA

(DIRE) Roma, 15 giu. – “Auspichiamo che il nuovo accordo europeo sull’immigrazione e sulla redistribuzione a livello comunitario dei migranti promosso dal ministro Lamorgese sia a favore anche della Polizia impiegata costantemente nella gestione dei flussi migratori”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, secondo cui “è necessario, in un’ottica di revisione dei flussi e di equidistribuzione dei migranti, anche alleggerire la pressione sulla Polizia di Stato che impiega quotidianamente migliaia di agenti per la gestione dell’immigrazione. Gli agenti, infatti, sono costretti anche a turni massacranti di 14-16 ore al giorno, ed è per questo che hanno necessariamente bisogno di una nuova normativa che fissi nuove regole sul controllo e la gestione degli hotspot e dei centri di prima accoglienza” continua.
“La situazione migratoria non può più essere gestita in maniera emergenziale: sono oltre 20 anni che assistiamo a flussi indiscriminati di clandestini che sbarcano sulle nostre Coste senza che nessuno si preoccupi di cosa accade loro successivamente. E’ assolutamente necessario, dunque, prevedere l’invio di personale di rinforzo e rivalutare tutte quelle direttive che oggi esonerano i militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza dai servizi di accompagnamento dei migranti” conclude. (Com/Sor/ Dire)


Migranti, Coisp: nuovo accordo alleggerisca pressione su Polizia

Roma, 15 Giugno 2022 – (AGENPARL) – mer 15 giugno 2022 Migranti, Coisp: nuovo accordo alleggerisca pressione su Polizia
“Auspichiamo che il nuovo accordo europeo sull’immigrazione e sulla redistribuzione a livello comunitario dei migranti promosso dal ministro Lamorgese sia a favore anche della Polizia impiegata costantemente nella gestione dei flussi migratori”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, secondo cui “è necessario, in un’ottica di revisione dei flussi e di equidistribuzione dei migranti, anche alleggerire la pressione sulla Polizia di Stato che impiega quotidianamente migliaia di agenti per la gestione dell’immigrazione. Gli agenti, infatti, sono costretti anche a turni massacranti di 14-16 ore al giorno, ed è per questo che hanno necessariamente bisogno di una nuova normativa che fissi nuove regole sul controllo e la gestione degli hotspot e dei centri di prima accoglienza” continua. “La situazione migratoria non può più essere gestita in maniera emergenziale: sono oltre 20 anni che assistiamo a flussi indiscriminati di clandestini che sbarcano sulle nostre Coste senza che nessuno si preoccupi di cosa accade loro successivamente. E’ assolutamente necessario, dunque, prevedere l’invio di personale di rinforzo e rivalutare tutte quelle direttive che oggi esonerano i militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza dai servizi di accompagnamento dei migranti” conclude.

SCARICA LA RASSEGNA IN PDF