Lampedusa: Pianese (Coisp), migranti hanno dormito al porto, ora 2150 in struttura per 200 – Comunicato stampa e Agenzie

304

Lampedusa: Pianese (Coisp), migranti hanno dormito al porto, ora 2150 in struttura per 200

Roma, 10 Maggio 2021
“A Lampedusa la situazione è letteralmente esplosiva: un centro accoglienza che può ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro. Ora sono confluiti tutti all’interno del Cpi che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sbarchi, non sarà più possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorità del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare più agenti nel Centro di Lampedusa, perché i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12 -14 ore al giorno”, conclude.

AGENZIE STAMPA



MIGRANTI: COISP, A LAMPEDUSA SITUAZIONE ESPLOSIVA

(ANSA) – PALERMO, 10 MAG – “A Lampedusa la situazione e’ letteralmente esplosiva: un centro accoglienza che puo’ ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro.
Ora sono confluiti tutti all’interno del Cpi che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sarchi, non sara’ piu’ possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorita’ del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare piu’ agenti nel Centro di Lampedusa, perche’ i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12 -14 ore al giorno”, conclude. (ANSA).COM-TE/GIM



Pianese, ‘nell’hotspot oltre 2mila, con altri sbarchi impossibile garantire sicurezza’

Palermo, 10 mag. (Adnkronos) – “A Lampedusa la situazione è letteralmente esplosiva: un centro d’accoglienza che può ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza, sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro. Ora sono confluiti tutti all’interno dell’hotspot che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sbarchi, non sarà più possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorità del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare più agenti nel centro di Lampedusa, perché i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12-14 ore al giorno”, conclude Pianese.
(Loc/Adnkronos)



Migranti, Coisp: dormono al porto, 2150 in struttura per 200 Il sindacato di polizia: situazione esplosiva

Roma, 10 mag. (askanews) – “A Lampedusa la situazione è letteralmente esplosiva: un centro accoglienza che può ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Così afferma in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro. Ora sono confluiti tutti all’interno del Cpi che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sarchi, non sarà più possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorità del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare più agenti nel Centro di Lampedusa, perché i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12-14 ore al giorno”, continua.



Migranti, Coisp: A Lampedusa oltre 2mila persone in struttura per 200

Milano, 10 mag. (LaPresse) – “A Lampedusa la situazione è letteralmente esplosiva: un centro accoglienza che può ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.“Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro. Ora sono confluiti tutti all’interno del Cpi che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sarchi, non sarà più possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorità del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare più agenti nel Centro di Lampedusa, perché i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12-14 ore al giorno”, conclude. CRO NG01 lpr 101144 MAG 21 *



IMMIGRAZIONE: PIANESE (COISP) “A LAMPEDUSA 2150 IN STRUTTURA PER 200”

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – “A Lampedusa la situazione e’ letteralmente esplosiva: un centro accoglienza che puo’ ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.
“Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro. Ora sono confluiti tutti all’interno del Cpi che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sarchi, non sara’ piu’ possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorita’ del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare piu’ agenti nel Centro di Lampedusa, perche’ i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12 -14 ore al giorno”. (ITALPRESS).



Lampedusa: Pianese (Coisp), migranti hanno dormito al porto, ora 2150 in struttura per 200

(Agenparl) “A Lampedusa la situazione è letteralmente esplosiva: un centro accoglienza che può ospitare al massimo 200 persone al momento, con gli ultimi sbarchi di stamani, ne contiene 2150. Gli assembramenti, di conseguenza sono inevitabili, a scapito della sicurezza degli agenti di Polizia e degli stessi migranti”. Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “Nella notte – prosegue – 600 migranti hanno dormito al porto, il resto all’interno del centro. Ora sono confluiti tutti all’interno del Cpi che sta letteralmente scoppiando. Se avremo un’altra giornata come quella di ieri, con un susseguirsi incessante di sbarchi, non sarà più possibile gestire la sicurezza pubblica e sanitaria dell’isola e del Paese. La priorità del governo, in questo momento, dovrebbe essere quella di inviare più agenti nel Centro di Lampedusa, perché i pochi che ci sono adesso stanno lavorando senza sosta con turni massacranti anche di 12 -14 ore al giorno”, conclude.