“Il mio Diario”, l’agenda scolastica dedicata agli studenti della scuola primaria. Richiesta di intervento

484

Roma, 20 settembre 2022

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO RELAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO

OGGETTO: “Il mio Diario”, l’agenda scolastica dedicata agli studenti della scuola primaria.
Richiesta di intervento.

Tra i progetti elaborati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza di maggior efficacia per promuovere l’educazione al rispetto delle regole, vi è senza dubbio quello de “Il mio Diario”, iniziativa rivolta ai giovani studenti della scuola primaria per avvicinarli alla cultura della legalità.
L’evento, giunto alla sua 9^ edizione, ha visto la consegna di una agenda scolastica ad una classe della scuola primaria di vari Istituti scolastici individuati sul territorio nazionale.
Utilizzando personaggi a fumetti, “Il mio Diario” affronta importanti tematiche favorendo in questo modo l’educazione al rispetto delle regole e ai valori dell’amicizia e della solidarietà. Come sottolinea la stessa Amministrazione nel proprio sito internet, “Attraverso le avventure dei protagonisti Vis e Musa, gli amici a quattro zampe Lampo e Saetta e il pappagallino Gea, vengono affrontati i temi della salute, sport, inclusione, educazione stradale, corretto uso di Internet e dei social, bullismo e cyberbullismo, nonché educazione civica e cittadinanza digitale. Novità per il 2022-23 sono i temi della tutela della natura e cura dell’ambiente, per sensibilizzare gli adulti di domani sull’importanza di fare ognuno la propria parte per preservare il nostro Pianeta”.
Ebbene, anche quest’anno come nei precedenti, l’iniziativa di cui sopra ha ottenuto grande successo ed è stata accolta con entusiasmo dai bambini, che non hanno esitato a mostrare l’agenda ai loro coetanei, suscitando fin da subito anche in questi interesse e curiosità.
Diventato ormai virale, abbiamo registrato numerosissime richieste di tale “Diario”, soprattutto da parte di figli di colleghi in servizio presso gli Uffici di Polizia di tutta Italia, che frequentano per la maggior parte la scuola primaria e che lo hanno chiesto, ovviamente, al proprio genitore.
Si comprenderà l’imbarazzo del papà e/o della mamma Poliziotto nel deludere il proprio figlio non potendogli regalare il “Diario” promosso proprio dalla Polizia di Stato.
Di converso, si è certamente consapevoli che la pubblicazione di un numero superiore di tali agende scolastiche, comporta una spesa ulteriore rispetto ai fondi elargiti in seno ai progetti europei e tali costi ricadrebbero sulla Pubblica Amministrazione.
Al fine di contemperare entrambe le esigenze, tuttavia, si potrebbe emulare il sistema di acquisto del Calendario della Polizia di Stato. Il collega che intende ricevere il “Diario”, effettua il versamento su un conto corrente prestabilito, consegnando la ricevuta di pagamento all’Ufficio relazioni con il pubblico della Questura di riferimento.
Codesto Ufficio è pregato di interessare di quanto sopra i competenti settori del Dipartimento. La predetta soluzione a costo zero per l’Amministrazione dovrebbe essere presa seriamente in considerazione.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA LA NOTA IN PDF