Genova: Pianese (Coisp), targa a caserma Bolzaneto criminalizza Polizia – Comunicato stampa e Agenzie

484

Genova: Pianese (Coisp), targa a caserma Bolzaneto criminalizza Polizia

Roma, 17 Febbraio 2022 – “La targa che si vuole apporre sul muro della caserma “Nino Bixio” di Bolzaneto, dove ora è ospitato il VI Reparto Mobile della Polizia di Stato, con la dicitura «G8 2001 – Perché tutto questo non accada mai più», finirà per criminalizzare tutta la Polizia di Stato e tutti i Poliziotti”. Così, in una lettera inviata al Capo della Polizia Giannini, il Segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese, commenta la mozione approvata lo scorso 31 gennaio dal Consiglio del Municipio V Valpolcevara del Comune di Genova. “Gli accadimenti nella caserma Bolzaneto in occasione del G8 di Genova hanno profondamente ferito le decine di migliaia di Poliziotti onesti che quotidianamente si spendono per salvaguardare l’incolumità ed i beni di tutti i cittadini e costituiscono un amaro ricordo indelebile in ciascuno di noi – prosegue Pianese -. Ma vale la pena ricordare che, per assolvere ai propri compiti, la Polizia di Stato ha lasciato a terra centinaia di poliziotti, assassinati, caduti mentre combattevano la mafia, il terrorismo e la criminalità comune, morti in incidenti stradali o in conflitti a fuoco, e nessuno dei politici che a Genova ancora oggi vogliono chiaramente etichettare gli agenti ha mai proposto una targa a favore dei nostri caduti ‘Perché tutto questo non accada mai più’”, conclude.

AGENZIE STAMPA


G8: sindacato Polizia contro targa su caserma Bolzaneto Mozione approvata dal municipio Valpolcevera il 31 gennaio

(ANSA) – ROMA, 17 FEB – L’iniziativa rischia di “criminalizzare tutta la Polizia e tutti i poliziotti”. E’ quanto sostiene il segretario del sindacato di Polizia Coisp Domenico Pianese che in una lettera inviata al capo della Polizia Lamberto Giannini critica la mozione approvata lo scorso 31 gennaio dal Consiglio del municipio V Valpolcevera di Genova per apporre una targa sul muro della caserma ‘Nino Bixio’ di Bolzaneto – quella dove decine di fermati durante il G8 del 2001 subirono violenze, abusi e torture – con la scritta ‘G8 2001 – Perche’ tutto questo non accada mai piu”.”
La mozione e’ stata presentata da Partito Democratico, Lista Crivello, M5S e Chiamami Genova e attualmente la caserma ospita il VI reparto mobile della Polizia. “Gli accadimenti nella caserma Bolzaneto in occasione del G8 di Genova hanno profondamente ferito le decine di migliaia di poliziotti onesti che quotidianamente si spendono per salvaguardare l’incolumita’ ed i beni di tutti i cittadini e costituiscono un amaro ricordo indelebile in ciascuno di noi – sottolinea nella lettera Pianese – Ma vale la pena ricordare che, per assolvere ai propri compiti, la Polizia ha lasciato a terra centinaia di poliziotti, assassinati, caduti mentre combattevano la mafia, il terrorismo e la criminalita’ comune, morti in incidenti stradali o in conflitti a fuoco, e nessuno dei politici che a Genova ancora oggi vogliono chiaramente etichettare gli agenti ha mai proposto una targa a favore dei nostri caduti ‘Perche’ tutto questo non accada mai piu””. (ANSA).



GENOVA: PIANESE (COISP), ‘TARGA A CASERMA BOLZANETO CRIMINALIZZA POLIZIA’ =

Genova, 17 feb. (Adnkronos) – “La targa che si vuole apporre sul muro della caserma Nino Bixio di Bolzaneto, dove ora è ospitato il VI Reparto Mobile della Polizia di Stato, con la dicitura ‘G8 2001 – Perché tutto questo non accada mai più’, finirà per criminalizzare tutta la Polizia di Stato e tutti i poliziotti”. Così, in una lettera inviata al Capo della Polizia Giannini, il Segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, Domenico Pianese, commenta la mozione approvata lo scorso 31 gennaio dal Consiglio del Municipio V Valpolcevara del Comune di Genova.
“Gli accadimenti nella caserma Bolzaneto in occasione del G8 di Genova hanno profondamente ferito le decine di migliaia di poliziotti onesti che quotidianamente si spendono per salvaguardare l’incolumità e i beni di tutti i cittadini e costituiscono un amaro ricordo indelebile in ciascuno di noi – prosegue Pianese – Ma vale la pena ricordare che, per assolvere ai propri compiti, la Polizia di Stato ha lasciato a terra centinaia di poliziotti, assassinati, caduti mentre combattevano la mafia, il terrorismo e la criminalità comune, morti in incidenti stradali o in conflitti a fuoco, e nessuno dei politici che a Genova ancora oggi vogliono chiaramente etichettare gli agenti ha mai proposto una targa a favore dei nostri caduti ‘Perché tutto questo non accada mai più'”. (Sil/Adnkronos)

SCARICA LA RASSEGNA IN PDF