Fondo destinato alle qualifiche di Vice Questore Aggiunto e Vice Questore. Esito incontro

1587

Ieri pomeriggio presso il Dipartimento della P.S. si è svolto il previsto incontro per la disamina del Decreto Interministeriale per la distribuzione dei fondi previsti dall’art. 45 comma 11 del D.Lgs. 29/5/2017 n.95 destinato alle qualifiche di Vice Questore Aggiunto e Vice Questore per il periodo dal 1 gennaio 2018 al 30 giugno 2019.
La Federazione COISP ha evidenziato preliminarmente:
» La necessità di conoscere nel dettaglio come sono state determinate le somme all’interno del Comparto in quanto è assolutamente inaccettabile che si creino delle disparità di trattamento tra le vaie Amministrazioni.
» Di poter acquisire le bozze dei decreti interministeriali relativi all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza e al Corpo della Polizia Penitenziaria, in modo da poter effettuare
parimenti un controllo dettagliato sulle somme destinate agli Ufficiali e Dirigenti equiparati
ai Vice Questori Aggiunti e Vice Questori, considerato che i fondi stanziati e riservati alle varie Forze dell’Ordine appaiono sostanzialmente differenti.
» Di effettuare una rapida ricognizione per conoscere Dirigenti ed Ufficiali delle altre Forze di Polizia, al fine di consentire di determinare una stima pro capite di quanto verrà percepito da costoro per ogni giorno di presenza ed evitare eventuali intollerabili disparità di trattamento.
» Di evitare sperequazioni sulla base dell’anzianità di servizio, considerato che per le altre
qualifiche contrattualizzate la somma percepita per i turni di presenza in servizio è uguale per tutti i ruoli e qualifiche, sottolineando che l’importo previsto perogni giornata di presenza non può essere in alcun modo inferiore ai 4,56 euro previsti per la produttività degli altri ruoli della Polizia di Stato
» Che riteniamo di sostanziale rilevanza richiamare, anche nelle premesse del provvedimento, un riferimento alle peculiari responsabilità degli appartenenti alle qualifiche in questione nella gestione dell’ordine pubblico, segno di specificità ed embrione delle funzioni di Autorità tecnica di P.S. verso le quali è proiettata l’intera carriera dei Funzionari della Polizia di Stato.
» L’avvio dell’Area Negoziale Dirigenziale, al fine di disciplinare anche le altre indennità rispetto alle quali attualmente i Dirigenti della Polizia di Stato soffrono del riconoscimento
assolutamente inferiore agli altri ruoli.
L’Amministrazione rappresentata dal Dirigente Generale Dott. Maurizio Ianniccari, ha evidenziato una disponibilità di massima ad assecondare le riflessioni poste dalla Federazione COISP, specificando che le risorse disponibili sono 900.000 euro per ogni anno e 2.850.000 euro per il solo anno 2019 e che tali risorse sono indicate lordo amministrazione, quindi sottoposte ad un ulteriore abbattimento dovuto alla tassazione primaria che quindi scendono a circa 3.500.000 euro lordo dipendente effettivamente
erogabili.
L’Amministrazione si è detta disponibile inoltre a valutare l’assegnazione di un importo unitario a prescindere della qualifica posseduta e dell’anzianità (nonostante ci siano state organizzazioni sindacali Silp e FSP…..che hanno invece proposto una differenziazione tra i Vice Questori ed i Vice Questori Aggiunti con un decremento a sfavore degli ultimi, mentre l’ANFP ed il Siap si sono rimessi alle valutazioni dell’Amministrazione…….).
Infine, il Dipartimento ha si è riservato una ulteriore consultazione delle OO.SS. appena saranno determinate le effettive presenze dal 1 gennaio 2018 al 30 giugno 2019, perché solo a seguito della precisa rilevazione dei dati sarà possibile avere l’importo che sarà riconosciuto per ogni giornata.

Roma, 25 luglio 2019

La Segreteria Nazionale