Esito incontro presso il Dipartimento su temi connessi alle specialità Postale e Stradale

1114

Premialità nella Polizia Postale e Stradale e remotizzazione dei Reparti della Polizia Stradale

Nella giornata di ieri, presso il Dipartimento della P.S., si è svolto il previsto incontro in merito alla premialità nelle specialità della Polizia Stradale e Polizia Postale.
La riunione è stata presieduta dal Direttore Centrale delle specialità Prefetto Roberto Sgalla, coadiuvato dal Direttore del Servizio Polizia Stradale dott. Giovanni Busacca e dal Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni dott.ssa Nunzia Ciardi.
Con riguardo alla premialità per i colleghi in servizio alla Polizia Postale, il Prefetto Sgalla ha comunicato che Poste Italiane ha stanziato, per il 2019, 500mila euro per talune progettualità cui il predetto personale dovrebbe aderire in forma volontaria.
Il meccanismo proposto dall’Amministrazione prevedrebbe l’ipotesi di recuperare le ore di servizio svolte per i servizi inseriti nei progetti.
A tal riguardo, la Federazione COISP, nel proprio intervento, ha sottolineato che i meccanismi della premialità, soprattutto se connessi a servizi di controllo del territorio, non possono assolutamente prevedere il recupero delle ore svolte.
Relativamente, invece, alla Polizia Stradale, è stato sottoposto alla Federazione COISP, e alle altre OO.SS., un progetto per l’attribuzione della premialità al personale che svolge servizi in autostrada. Gli uffici interessati sarebbero le Sottosezioni Autostradali, i COPS, COA, Sale Operative ed il personale di altri Reparti della Polizia Stradale che, dando ausilio alle citate Sottosezioni, viene chiamato a svolgere servizi esterni in autostrada.
In questo caso, il progetto di premialità sarà introdotto in via sperimentale per l’anno 2019 con un appostamento di 800mila euro ed interesserà tutta la rete autostradale ASPI. Successivamente sarà estesa anche sulla rete autostradale AISCAT.
Per l’attribuzione della premialità saranno introdotti i seguenti criteri di valutazione: Presenza sera/notte;
Controllo Flussi; Eventi, Manifestazioni, Piani ed Emergenze; Mobilità Sicura; Tempo medio di risoluzione degli incidenti.
Riguardo alle risorse pari a 400mila euro, messe sempre a disposizione dalla Concessionaria ASPI e riferite all’annualità 2018, è stato riferito che le stesse saranno erogate a tutto il personale in servizio presso le Sottosezioni Autostradali.
E’ stato poi affrontato il progetto di remotizzazione che interesserà 9 Sottosezioni Autostradali attraverso il sistema di telesorveglianza. Gli uffici interessati saranno: Altedo (BO), Forlì, Montecatini Terme (PT), Fano (PU), Roma Nord, Ladispoli (RM), Caserta Nord, Bari Sud, Foggia. Le tre sottosezioni pilota saranno Forlì, Caserta Nord e Foggia.
Si è infine discusso dell’accorpamento del Distaccamento Polizia Stradale di Casalecchio di Reno con la Sottosezione Autostradale Bologna Sud che insiste sempre nel comune di Casalecchio di Reno.
L’Amministrazione al termine dell’incontro ha assicurato che per quanto riguarda i progetti inerenti la Polizia Postale, le risorse saranno distribuite con le stesse modalità degli anni precedenti, invece per i progetti relativi alla Polizia Stradale ci sarà – così come chiesto dalla Federazione COISP – una prima fase di sperimentazione di circa quattro mesi a seguito della quale ci sarà un nuovo confronto con le OO.SS..

Roma, 27 febbraio 2019

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF